SHARE

Walter Mazzarri

Dopo la vittoria per uno a zero contro il Torino un Walter Mazzarri soddisfatto a metà: “Dovevamo essere più convinti di chiudere questa partita, non dovevamo pensare di essere in vantaggio. Siamo stati anche un po’ sfortunati, perché comunque abbiamo creato, ma nel finale dovevamo cercare ancora di più di chiuderla perché un episodio può pesare tre punti”.

Il tecnico toscano spende parole d’elogio per la sua linea difensiva, in particolare su Ranocchia“Devo fare i complimenti ad Andrea, ho sei giocatori di livelli, s’è allenato bene ed è entrato in campo come un titolare, in forma. Futuro? E’ presto per parlarne, a fine anno faremo le nostre considerazioni in base alle competizioni che faremo” e su Rolando: “Sì, sta facendo qualcosa di straordinario. L’ho voluto, lo conoscevo, con continuità sta crescendo partita dopo partita ed è sempre tra i migliori in qualsiasi posizione gioca”.

Mazzarri parla anche del reparto offensivo, prima di Icardi: “Ha delle doti, è un talento con un ruolo ben definito. Non è al top, ma allenandosi bene può soltanto migliorare. L’ho tenuto in campo il più possibile per trovare la condizione, e lo vedremo ancora meglio più avanti”. E poi di Palacio: “Il calcio moderno è così, si attacca in tanti ma bisogna anche difendere specialmente con squadre che giocano di contropiede”. 

 

SHARE