SHARE

donadoni intervista

Roberto Donadoni ha dichiarato nel dopopartita di Parma-Verona 2-0, risultato che ha permesso alla sua squadra di centrare il 15° risultato utile consecutivo: “Europa League? Ad oggi ce la faremmo ma il campionato finisce a maggio. I miei ragazzi hanno giocato una bella gara contro un avversario di spessore, il Verona ci ha creato dei grattacapi ma alla fine abbiamo colto i 3 punti e voglio ringraziare tutti i componenti della rosa, da chi gioca spesso a chi viene impiegato meno”.

CHE SQUADRA “Sono orgoglioso di questo gruppo – prosegue Donadoni -, come dice il presidente Ghirardi lavorando sodo e con serietà i risultati arrivano e con essi tante soddisfazioni. Paletta? Tutti si accorgono di lui solo ora che è andato in Nazionale, ma lui gioca alla grande da anni. Biabiany? E’ molto importante per noi e siamo contenti che sia rimasto nonostante delle offerte da capogiro giunte sia a noi che a lui in termini di ingaggio, Jonathan sa che qui potrà crescere e migliorare ancora”.

MILAN-PARMA 2 FISSO? – Donadoni parla del prossimo impegno: “Noi favoriti a San Siro contro il Milan? No, ce la giocheremo, questo si, ma i rossoneri sono sempre un grande avversario e sia che passeranno il turno in Champions o meno vorranno tornare a vincere anche in campionato. Conosco San Siro molto bene, assieme alle emozioni che quello stadio sa dare”.

CASSANO IN NAZIONALE – Donadoni chiude parlando di Cassano, che molti rivorrebbero con la maglia del’Italia: “Ad Antonio ho detto di continuare a lavorare come sta facendo, il Parma è contento di lui e se proseguirà con questo andazzo la maglia azzurra arriverà, certo è difficile non accorgersi di lui“.

SHARE