SHARE

icardi

Nelle ultime settimane, dopo mesi passati fra infermeria, panchina e giornali di gossip, sembra essere tornato finalmente in auge il nome di Mauro Icardi, centravanti argentino classe 1993, acquistato dall’Inter la scorsa estate per sostituire l’infortunato Milito. Maurito ora sta giocando con maggiore continuità e sembra finalmente inserito negli schemi di Mazzarri. Intervistato dai microfoni di Sky Sport 24, Icardi ha parlato dei motivi della stagione deludente vissuta finora: “Da quando sono arrivato ho avuto problemi di pubalgia, ma, con il lavoro dei dottori e gli antiinfiammatori, il dolore è passato. Da un mese e mezzo a questa parte mi alleno con la squadra. Mazzarri mi dà tanti consigli, io provo a sfruttarli”.

ESPERIENZA UNICA –Ho scelto io di venire in Italia e poi all’Inter. Ho sempre simpatizzato per i nerazzurri, per me questa è un’esperienza unica: voglio dare il massimo, poi vedremo. A vita come Zanetti? Sarebbe bello, ma è troppo presto per parlarne. Il mio sogno, ovviamente, è giocare un Mondiale con la maglia dell’Argentina: quest’anno, a causa dei tanti infortuni, sarà dura essere in Brasile, ma ci proverò fino alla fine. Io come Balotelli? Non l’avevo mai sentita.. (ride, ndr), ognuno vive a modo suo”

 

SHARE