SHARE

grassi

Il centrocampista Alberto Grassi, inserito nella rosa dell’Atalanta Primavera e facente parte dell’Italia Under 19, si è beccato la bellezza di 10 turni di squalifica per aver insultato con epiteti razzisti il centrocampista nigeriano Salifu, in forza al Verona. Grassi avrebbe rivolto all’avversario la frase “Vai via, vu cumprà” in seguito ad uno scontro durante il match di campionato che i veneti hanno vinto per 1-0 sulla formazione orobica.

ATALANTA, NIENTE RICORSO – Pierpaolo Marino, direttore generale del club bergamasco, ha dichiarato in proposito: “L’Atalanta non presenterà ricorso, nella nostra società vige un codice etico ben chiaro e se la squalifica di 10 turni verso il nostro tesserato dovesse essere confermata prenderemo i provvedimenti del caso”. Grassi contrariamente al club ha presentato ricorso.

AMBIENTE POCO TRANQUILLO – Ad aprile dello scorso anno due giovani calciatori degli Allievi dell’Atalanta erano stati protagonisti di un episodio che aveva fatto molto discutere (VEDI QUI), con la società del presidente Percassi che subito si era attivata per attuare i giusti provvedimenti.