SHARE

ConteEL (2)

C’è molta amarezza in casa Juventus per il pareggio con la Fiorentina in Europa League, e il tecnico dei bianconeri Antonio Conte la esprime nelle interviste del dopogara: “Amarezza per il risultato, non per la prestazione. Potevamo segnare qualche gol in più e su una disattenzione siamo stati puniti. Domani valuteremo le condizioni di Giovinco, così come quelle di Marchisio. Ha chiesto lui il cambio. Credo la prestazione sia stata migliore rispetto a domenica, il risultato dice altro ma ci sta. La prestazione degli attaccanti mi è piaciuta molto, anche perché se si creano occasioni è perché è frutto di cose fatte e rifatte in allenamento”

Non mancano gli elogi del tecnico leccese per l’avversario di questa sera: “La Fiorentina fa del palleggio l’arma migliore, oggi era imbottita di centrocampisti molto bravi con la palla e di personalità. Circa la nostra intensità non può essere la stessa per 90′ e quando questa cala inevitabilmente esce fuori il loro palleggio. Domenica sono tornati ma abbiamo meritato la vittoria. Anche oggi, contando le azioni nostre e le loro si nota la sfortuna avuta. E’ una gara di calcio, oggi entrambe abbiamo giocato bene. Non vedo perchè affossare una o elogiare l’altra. Si parla di tirare lustro al calcio europeo, oggi abbiamo fatto fare bella figura anche all’Italia”

E sulla gara di ritorno: Noi giochiamo sempre per vincere, bisogna essere ottimisti. Ne abbiamo vinte tante, oggi abbiamo pareggiato. Complimenti alla Fiorentina, siamo però stati anche sfortunati perchè tanti gol non sono arrivati nelle occasioni create”

SHARE