SHARE

FBL-GER-BUNDESLIGA-MAINZ-BAYERN MUNICH

Il Bayer Leverkusen può approfittare del K.O. del Borussia Dortmund, ma il campo del Bayern Monaco è davvero il posto meno indicato per fare punti. Nonostante tutto è il momento ideale per tentare il colpaccio: i bavaresi vengono giocano a cuor leggero per la qualificazione in Champions e per i 20 punti di vantaggio in Bundes, pur essendo scossi dopo le vicende giudiziarie del presidente Hoeness. Hipyya sceglie Castro e Son ai fianchi di Kiessling; Guardiola si affida al turnover, lasciando al riposo Ribery, Lahm, Dante, Alaba e Thiago.

Bayern in gol anche senza brillare- I padroni di casa sembrano non essere la schiacciasassi di sempre, tenendo si il possesso palla ma senza pungere più di tanto. Le trame del gioco bavarese non sono brillanti come al solito e gli esterni finiscono per impantanarsi nei raddoppi gestiti alla perfezione dai difensori del Leverkusen. Le occasioni più nitide capitano proprio sui piedi degli ospiti: prima Son sciupa in malo modo un passaggio millimetrico di Kiessling, calciando al lato a tu per tu con Neuer. Poi tocca a Rolfes preoccupare il portierone tedesco, con una bomba da lontano disinnescata prontamente. Il Bayern però non va mai sottovalutato ed il Bayer Leverkusen impara a sue spese cosa vuol dire distrarsi: se palla a terra non si trovano varchi, Schweinsteiger decide di alzare un cross ed il croato Mandzukic colpisce puntuale portanto i bavaresi in vantaggio. Termina il primo tempo con gli ospiti che avrebbero meritato almeno un pareggio, ma sono stati puniti dal cinismo degli avversari e da qualche mancanza a livello di freddezza e senso del gol.

Schweinsteiger ammazza il match, il Bayer si sveglia tardi- Il Bayern ripende la partita nel verso giusto, schiacciando gli avversari nella loro metà campo ed addormentando il gioco con un possesso palla cha lascia pochi spazi alle aspirine. Un fallo al limite dell’area offre sul piatto d’argento ai bavaresi l’opportunità di chiudere il match: Bastian Schweinsteiger pennella una conclusione che si spegne in fondo alla rete, firmando il momentaneo doppio vantaggio. La partita sembra ormai finita: i padroni di casa continuano nel loro giro palla senza troppi problemi, tentando qualche sortita di tanto in tanto sugli esterni con Robben e con il neo entrato Ribery. Kroos scalda i guantoni di Leno dalla distanza, ma per il resto la partita rimane ferma a centrocampo, con il Leverkusen ad inseguire i palleggiatori avversari. Sul finale un lampo di orgoglio porta le Aspirine ad un pressing più aggressivo che risulta essere l’arma più affilata per far male a questo Bayern Monaco. Dopo un dribbling di Sam, Hilbert arriva al cross e Kiessling sfrutta tutti i suoi centimetri per sovrastare Rafinha e superare Neuer, fino a quel momento sonnecchiante. La carica del Bayer si esaurisce subito: l’arbitro fischia e decreta la fine del 50/o match consecutivo da cui i bavaresi escono imbattuti.

Bayern Monaco-Bayer Leverkusen 2-1 (Mandzukic, Schweinsteiger, Kiessling)

SHARE