SHARE

denis

Il Lunch Match della 28/a giornata si Serie A vede opposte Atalanta e Sampdoria. Entrambe le squadre sono reduci da due vittorie consecutive e stanno attraversando un ottimo periodo di forma. I bergamaschi si schierano con il classico 4-4-1-1 con Moralez dietro all’unica punta Denis, si rivede in panchina Marko Livaja che ha passato le ultime settimane fuori rosa per varie sanzioni disciplinari. I blucerchiati confermano la formazione di settimana scorsa con Okaka come unica punta, confermato dopo la buona prestazione della scorsa settimana.

Primo tempo La partita, dopo una fase iniziale di studio, si fa subito interessante: le due squadre, aiutate dalla buona classifica che dona loro una certa tranquillità, si affrontano a viso aperto con continui capovolgimenti di fronte. La prima occasione è per l’Atalanta: Moralez viene smarcato dentro l’area di rigore ma è troppo lento nel decidere cosa fare e quando arriva al tiro viene ribattuto dalla difesa avversaria. Sullo sviluppo dell’azione è la Sampdoria ad avere un occasione in contropiede, ma il cross dalla destra di Okaka è troppo potente e Soriano non riesce ad arrivare per il tap-in vincente. Al 31° si registra un doppio intervento prodigioso di Consigli: il primo su Soriano che di testa gira bene un cross di De Silvestri e successivamente sul colpo a botta sicura di Regini che alza in angolo. Passano pochi minuti e i bergamaschi passano in vantaggio: sponda di Denis e Carmona non ci pensa due volte colpendo al volo di destro con la palla che si insacca alla sinistra di un incolpevole Da Costa. L’Atalanta non toglie il piede dall’acceleratore e su corner trova il raddoppia: la difesa ligure si dimentica di Bonaventura che indisturbato insacca di testa. Da segnalare un contatto da rivedere tra Benalouane e Regini in occasione del raddoppio.

Secondo tempo La ripresa inizia con i blucerchiati più propositivi mentre l’Atalanta cerca di rallentare la manovra. Ed è subito Soriano, il più vivace dei suoi, a provarci da fuori area con un diagonale di sinistro che però non impensierisce l’estremo difensore bergamasco. Proprio nel momento in cui la Sampdoria cerca di spingersi in avanti accade l’episodio che chiude la partita: contropiede fulmineo dell’Atalanta che sfrutta l’errore di Kristicic per liberare Denis in area che tutto solo non sbaglia, 3-0 e partita in ghiaccio. Passano pochi minuti e i nerazzuri vanno vicino al poker sempre con Denis che  spalle alla porta si gira in un fazzoletto di campo e coglie il palo alla sinistra di Da Costa. La partita non regala altre grandi emozioni neanche dopo la girandola di cambi effettuata dai due allenatori. Da segnalare solo un tiro di Palombo che non coglie impreparato un ottimo Consigli.

L’Atalanta coglie il terzo successo consecutivo e conferma il suo ottimo stato di forma. Per la Sampdoria una sconfitta che non cancella quanto fatto di buono da Mihajlovic ma che deve far riflettere.

SHARE