SHARE

1920136_10152748662318298_2100411366_n

Dopo la vittoria del pomeriggio del Monaco a Lione, il Paris Saint Germain è chiamato a vincere contro la bestia nera Saint Etienne per fare un altro passo decisivo verso il quarto titolo. Contro i verdi nella scorsa stagione i parigini non hanno mai vinto, e all’andata hanno pareggiato per 2-2. Fra i parigini torna titolare in Ligue 1 Cavani, lasciando Lucas in panchina. Per il Saint Etienne formazione tipo.

I primi minuti sono di studio e la disposizione in campo dei bianco verdi fa capire che non sarà una gara semplice. All’11 infatti è Sirigu a dover mandare in angolo una splendida conclusione di Tabanou. Al 15’ però i parigini passano grazie ad Ibrahimovic. Il gol, viziato da un fuorigioco di Matuidi, scatena le ire di tutti i giocatori del Saint Etienne. La partita si incattivisce. Al 23’ viene ammonito Brandao. La punizione battuta da Ibrahimovic si infrange sul fondo, non lontana dal palo. Al 28’ ottima occasione per il PSG, ma Ibrahimovic non aggancia al meglio il pallone. Al 32’ Cavani spreca una buona occasione calciando al lato con il mancino dopo aver bruciato nello scatto Zouma. Al 35’ ci prova Cabaye da fuori, ma Ruffier devia in angolo. Al 37’ il tiro di Ibrahimovic va di poco alto sopra la traversa. 41’ però, su assist di Cavani e aiutato da una uscita non perfetta di Ruffier sigla il 2-0 e la doppietta personale. In chiusura di primo tempo ci prova Cavani su punizione, ma il tiro è alto. I primi 45’ terminano sul punteggio di 2-0.

Nella ripresa si riparte con gli stessi 22 del primo tempo. In avvio ci prova subito il Saint Etienne, ma le conclusioni ravvicinate di Mollo e Corgnet non si concretizzano. Al 49’ ci prova Lavezzi, ma il diagonale termina a lato. Al 51’ i difensori parigini si dimenticano di Bayal, che sugli sviluppi di un calcio piazzato colpisce al volo ma trova l’opposizione di Sirigu. Al 56’ primo cambio per il Saint Etienne, con Erdinc che rileva Tabanou. Al 58’ ammonito Cabaye per un pestone a Tremoulinas. Al 59’ altra amnesia difensiva dei parigini, ma Zouma non ne approfitta mandandola alta di testa. Al 60’ destro al volo di Erdinc, ma Sirigu è bravo ad opporsi. Al 63’ doppio cambio per i parigini, con Lucas e Verratti che rilevano Lavezzi e Cabaye. Al 66’ ci prova Mollo dalla distanza, ma ancora una volta Sirigu devia splendidamente in corner. Al 68’ secondo cambio per il Saint Etienne, con Lemoine che sostituisce Clement. All’80 terzo cambio per i bianco verdi, con Hamouma che prende il posto di Corgnet. All’85 ammonizione per Perrin. All’86 super parata di Ruffier sulla bordata di Ibrahimovic. All’87 altra occasione per arrotondare il risultato, ma Cavani manca il bersaglio. Al 93’ ammonito Mollo per un fallo duro su Maxwell. Dopo 4’ di recupero finisce il match. Il Paris Saint Germain sale a 70 punti e torna a +8 dal Monaco, a nove giornate dal termine. Il Saint Etienne rimane a 48, a -5 dal Lille terzo. Lo lotta allo scudetto sembra essere chiusa. Quella alla Champions League quasi.

PSG-Saint Etienne 2-0: 15′ e 41′ Ibrahimovic.

PSG (4-3-3): Sirigu, Jallet, Alex, Thiago Silva, Maxwell, Cabaye (63’ Verratti), Motta, Matuidi, Cavani, Ibrahimovic, Lavezzi (63’ Lucas).

Saint Etienne (4-2-3-1): Ruffier, Zouma, Bayal, Perrin, Tremoulinas, Clement (68’ Lemoine), Tabanou (56’ Erdinc), Corgnet (80’ Hamouma), Guilavogui, Mollo, Brandao.

SHARE