SHARE

gerrard

Grazie a una doppietta di Steven Gerrard su rigore e a un gol del solito Suarez, il Liverpool espugna Old Trafford con un roboante 3-0 e regala un finale di Premier League strepitoso salendo al secondo posto a meno quattro dal Chelsea capolista ma con una partita in meno. È notte fonda invece per il Manchester United che si è dovuto arrendere senza opporre particolare resistenza alla giornata di grazia dei Reds.

RAFAEL INGENUOMoyes prova ad aumentare la potenza di fuoco della sua squadra schierando contemporaneamente Rooney, Van Persie, Mata, Januzaj e Fellaini. Rodgers risponde affidandosi alla tripla S, Sturridge, Sterling e Suarez. Nonostante tutta questa qualità in campo il match fatica a decollare e si sblocca solo a seguito di un episodio. Al 33’, infatti, Rafael è estremamente ingenuo nel fermare con una mano un controllo di Suarez in area e causare l’inevitabile rigore al Liverpool, rischiando anche l’espulsione dopo essere stato ammonito poco prima per un’entrataccia su Gerrard. Dal dischetto va proprio il capitano dei Reds che spiazza inesorabilmente De Gea e porta il Liverpool in vantaggio a Old Trafford. Lo United prova allora a scuotersi ma crea un solo pericolo al 44’ con Rooney che calcia di prima su cross teso di Rafael ma Mignolet è bravissimo a respingere.

ANCORA GERRARD– Nella ripresa ci si aspetterebbe la reazione dei Red Devils, invece non passano neanche trenta secondi che il Liverpool raddoppia ancora su rigore. Questa volta è Jones a spingere Allen in area e mandare per la seconda volta Steven Gerrard sul dischetto. Il capitano non si fa pregare e incrocia alla perfezione il destro, realizzando il raddoppio. Il numero otto dei Reds, sfiora anche la tripletta al 73’ ma il suo destro da fuori sfiora il palo dopo una deviazione. Un minuto dopo si vede finalmente lo United con Van Persie che di testa manda a lato un cross di Rooney.

MATCH-BALL– Tre minuti dopo arriva, però, il match-ball per il Liverpool ancora sotto forma di rigore. Peccato che questa volta sia inesistente visto che Sturridge simula clamorosamente su un’entrata di Vidic. Per l’arbitro però è rigore e secondo giallo per il futuro interista che lascia furente il campo.  Sulla strada tra Gerrard e la tripletta però si mette il palo colpito dal preciso destro del capitano Red. All’82’ è De Gea a compiere un miracolo su un tiro al volo di Suarez.  Il pistolero si rifà due minuti dopo intercettando un tiro di Sturridge e battendo sotto misura De Gea per il 3-0 definitivo che lancia il Liverpool all’inseguimento del Chelsea capolista con una partita in mano.

 

SHARE