SHARE

Buffon

La Juventus espugna Marassi grazie alle prodezze di due campioni del mondo 2006: Buffon che para il rigore di Calaiò e Pirlo che decide il match con una punizione delle sue. Nel Genoa partita eroica dei centrocampisti, tutti ampiamente sufficienti.

GENOA

Perin 6 Mai impegnato severamente, nulla può sulla punizione di Pirlo

De Maio 6,5 Onnipresente in difesa, vince il duello con Llorente

Burdisso 6,5 Non sbaglia nulla, e con De Maio erige un muro

Marchese 6 Partita senza sbavature, limita al meglio gli attacchi sulla sua corsia

Motta 6 Primo tempo da spettatore, secondo da protagonista, andando vicino al gol al 55’

Sturaro 6 Primo tempo super su Pogba, poi cala nella ripresa col passare dei minuti

Matuzalem 7 Gara da leader in mezzo al campo. Ingabbia Pirlo come può e diventa faro delle azioni d’attacco

Bertolacci 7 Praticamente ovunque, oscura Vidal e si concede più volte il tiro

Antonelli 6 Limita molto bene Lichtsteiner

Sculli 6 Corsa e sacrificio per tutta la gara

Gilardino 5,5 Lotta molto ma incide poco, molto falloso nel primo tempo, esce per stanchezza nel secondo (Calaiò 5 poteva diventare l’eroe di Marassi, ma sbaglia il rigore decisivo)

JUVENTUS

Buffon 7 Spettatore nel primo tempo, decisivo nel secondo sul Calaiò dagli 11 metri

Caceres 6 Chiamato a sostituire Barzagli, non lo fa rimpiangere

Bonucci 6,5 Disinnesca Gilardino non concedendo nulla

Chiellini 6,5 Schierato per l’emergenza difesa, regala una prestazione di gran costanza

Lichtsteiner 5,5 Perde il duello sulla corsia, non arriva mai al cross (Isla s.v.)

Vidal 5 Un fantasma per tutto il match (Padoin s.v.)

Pirlo 6,5 Partita complicata per lui, ben limitato a palla in movimento. Su calcio piazzato, però, non ha marcatura e può esprimere il suo talento

Pogba 6 Limitato bene nel primo tempo, cresce nel secondo, dispensando qualche tocco dei suoi

Asamoah 6 Non la sua migliore prestazione, anche se dal punto di vista fisico il ghanese è sempre presente

Llorente 5,5 Lotta parecchio, ma senza ottenere nulla. Nessuna palla giocabile

Osvaldo 6 Va in gol per due volte, ma in fuorigioco, per il resto si muove molto e cerca spesso l’intesa con Llorente che tarda ad arricvare (Quagliarella s.v.)

 

 

SHARE