SHARE

Pennetta

Flavia Pennetta ci è riuscita, dopo una settimana di tennis indimenticabile, ha conquistato il Premier Mandatory di Indian Wells: uno dei quattro tornei più importanti al mondo, inferiore soltanto ai Grand Slam. Un successo che vale una carriera e che ha un sapore di rivincita pensando alla situazione di un anno fa. Non bisogna dimenticarsi infatti che solo un anno fa la brindisina era vicina al ritiro, rientrata da pochi mesi da un infortunio molto grave al polso sembrava non avere più la forza e la capacità, a più di trent’anni, di ritrovare il suo tennis così completo e vario. Proprio per questo la vittoria di oggi vale doppio ed è ancora più importante.

La partita di oggi è stata completamente dominata, dopo un inizio molto equilibrato l’italiana si è imposta per 6-2 6-1 sulla numero 3 del mondo Agnieszka Radwanska. Bisogna far presente però che la polacca non era al meglio ed ha dovuto ricorrere più volte al fisioterapista, un grande applauso va anche a lei che ha deciso di non ritirarsi e di onerare l’impegno sul campo nonostante l’infortunio.

L’azzurra da domani occuperà la dodicesima posizione mondiale, portando così l’italia a poter vantare tre atlete in Top-15. Considerando i pochissimi punti da difendere da qui a fine anno la Top-10 non è un miraggio, se mantiene questa forma la nostra Flavia si potrà togliere diverse soddisfazioni.

 

SHARE