SHARE

foto.calciomercato.com.curva.tifosi.cagliari.515x343

Il Cagliari ha perso 2-0 con la Lazio e in campo l’inferiorità della squadra rossoblù rispetto agli uomini di Reja è apparsa lampante, soprattutto di atteggiamento e approccio alla partita. Così nel finale è esplosa la rabbia del tifo cagliaritano più acceso, sfociata in cori offensivi nei confronti del sindaco di Cagliari Zedda, del presidente Cellino (“vogliamo un presidente”), e anche i giornalisti sono stati presi di mira. Poi per finire anche l’ex Marchetti è entrato nel calderone nelle offese del tifo più estremo. La curva nord era stata chiusa con la condizionale, i cori contro il portiere laziale quasi certamente faranno scattare l’effettiva squalifica e la chiusura del settore del Sant’Elia.

SHARE