SHARE

In questo pazzo Final vogliono sperarci tutti. Gruppone in testa alla classifica, con squadre che frenano, altre che risalgono e altre ancora che si mangiano le mani. Si disperano Velez, Boca e River che hanno buttato via delle grandi occasioni per tornare vere protagoniste. Nel big match al vertice invece, non si fanno male Colon e San Lorenzo, zero a zero che vede sorridere il “Sabalero” e al contrario, vede arrabbiarsi con sé stesso e la sorte il “Ciclon”. Con Nico Blandi che ha sbagliato un paio di occasioni decisive e Montoya che gli ha parato davvero tutto in questa sfida personale. San Lorenzo sfortunato e impreciso che ha dominato ma che non è riuscito a segnare nemmeno con le altre occasioni avute. San Lorenzo e Colon che frenano ancora e si fanno raggiungere dall’Estudiantes, vincente nel nervoso derby con il Gimnasia. Sorride e scala la vetta anche il Newell’s Old Boys di Berti, che spazza via due a zero il Racing in crisi. Altre sorprese del torneo, sono di sicuro l’Atletico Rafaela e l’All Boys, che navigano a gonfie vele con 12 punti. Chi si dispera e deve fare “mea culpa” è il Boca Jrs, che si è fatto raggiungere a tre minuti dalla fine dall’Argentinos Jrs e il River Plate che ha buttato via la gara a Floresta con l’All Boys. Pareggio anche il Godoy Cruz a Victoria con il Tigre, zero a zero con tantissime occasioni e per il Belgrano, che è stato stoppato in casa dall’Olimpo, uno a uno.

Il primo grande botto di questa ottava giornata si è udito da Rafaela, dove l’Atletico ha demolito il Velez Sarsfield per tre a uno. Rafaela che ha sfruttato gli errori del difensore ospite Cubero e ne ha approfittato con Albertengo al ’15 e con Vera al ’38. Terza rete con Federico Gonzalez al ’80, con un bel pallonetto, con rapido capovolgimento di fronte dopo il palo colpito da Papa per il Velez. “Fortin” che ha segnato l’unico gol al ’90 con “El Camelo” Pratto. Il pareggio senza reti tra Tigre e Godoy Cruz inganna, con le due squadre che hanno giocato una bella partita, nonostante il risultato faccia pensare il contrario. Anche il Tigre stavolta è stato più incisivo in avanti; tantissime occasioni per segnare e per vincere per entrambe, con i due portieri, Carranza e Javier Garcia, migliori in campo, che hanno parato qualsiasi cosa. L’uno a uno tra il Belgrano e l’Olimpo, soddisfa solo i padroni di casa, che se l’erano vista brutta ma che sono stati salvati dall’eterno Ezequiel Maggiolo, tra l’altro ex Olimpo, inserito a sorpresa da “El Ruso” Zielinski al ’70 e andato in gol al minuto 87. Olimpo andato in vantaggio con un rigore al ’79, segnato da Vega, anch’esso partito dalla panchina.

Nel caldissimo “clasico” di La Plata era stato Franco Jara (nella foto), al primo gol nel Final, dopo dieci minuti, a portare in vantaggio la “Pincha”. “Clasico”, da tradizione, sempre molto nervoso, con 5 ammoniti per il Gimnasia e 4 per l’Estudiantes, con due rossi nel finale frutto di una rissa che ha visto coinvolti molti giocatori, a farne le spese Rodriguez e Pereyra; da registrare gravi scontri a fine partita tra tifosi ospiti e polizia. A Sarandi arrivava un Rosario Central che ha ricevuto delle minacce pesanti dai propri tifosi in settimana, tifosi che d’ora in poi pretendono solo vittorie. Central molto nervoso, che ha dovuto capitolare dopo 41 minuti, sotto per il gol di Furch. Al ’83 però il “cabezazo” di Carrizo, centrocampista che si sta mettendo in luce con i suoi assist e le sue giocate, regala il pareggio a “las Canallas”.  Un giovane e un veterano regalano al Newell’s un importantissimo successo. Ha aperto la partita Ezequiel Ponce, sedici anni e l’ha chiusa David Trezeguet, trentasei anni. Racing sempre più ultimo e in crisi nera, con la panchina di Merlo che traballa moltissimo. Due punti gettati al vento per il Boca, raggiunto a tre minuti dalla fine con l’unico tiro ospite. Quando alla “Bombonera” già si festeggiava, è arrivato il gol di Pisculichi all’ ’87. Boca che era andato in gol con il “Puma” Gigliotti, al minuto 37. Così sia il Boca che il River rimangono a 11 punti, con tantissimi rimpianti. River che ha fatto peggio del Boca, riuscendo a perdere a domicilio con l’All Boys. Al ’14, era stato Carbonero a portare in vantaggio i suoi. Al minuto 33 l’ “Albo” ha pareggiato con una punizione magistrale di Espinoza e dopo tre minuti Vangioni si è fatto espellere per un brutto fallo sullo stesso Espinoza. River però che è andato in tilt a inizio ripresa, con due gol dell’All Boys nei primi due minuti: al ’46 Torassa e un minuto dopo Calleri. River che ha accorciato con il secondo gol di Carbonero al ’62 e che dopo venti partite è riuscito a segnare più di un gol, seppur non sia servito a niente questa volta.

Classifica dell’8/a giornata:

Colon – 15

Estudiantes – 15

San Lorenzo – 14

Velez Sarsfield – 13

Newell’s – 12

Godoy Cruz – 12

Atl. Rafaela – 12

All Boys – 12

Boca Juniors – 11

Belgrano – 11

Olimpo – 11

River Plate – 11

Lanus – 10

Gimnasia L.P. – 9

Tigre – 9

Rosario Central – 9

Argentinos Jrs – 9

Arsenal Sarandi – 7

Quilmes – 6

Racing Club – 4

SHARE