SHARE

Roma

Dopo lo stop contro il Napoli, torna alla vittoria la Roma che in casa batte l’Udinese per 3-2. Una vera e propria altalena di emozioni all’Olimpico con i giallorossi che vanno due volte sul doppio vantaggio ma vengono puntualmente ripresi dai friulani. Gli uomini di Garcia devono molto a De Sanctis, autore di almeno 3 interventi decisivi.

Quarto d’ora friulano – Buon approccio alla partita da parte dell’Udinese, gli ospiti attaccano molto bene sulle fasce e, pur non impegnando severamente De Sanctis, riescono a guadagnare una lunga serie di corner mantenendo costante la pressione.

Uno-due giallorosso –  Dopo il buon avvio degli ospiti, è la Roma a prendere il controllo del match. Dopo una paio di tentativi disinnescati da Scuffet, i giallorossi passano al 22’. Azione travolgente di Pjanic e Gervinho  che si scambiano diverse volte la palla favorendo la conclusione dell’ivoriano, dopo la respinta di Scuffet la palla arriva nelle parti di Totti  che dall’altezza del dischetto insacca di prima intenzione. Dopo una tempestiva parata di De Sanctis su Badu, al 30’ i giallorossi trovano subito la rete del raddoppio. Ripartenza da manuale per gli uomini di Garcia sull’asse Totti-Gervinho, l’ivoriano serve la palla in profondità a Destro che supera Scuffet in uscita e deposita in rete.
L’Udinese risponde subito alla doppia scoppola e dopo nemmeno 60 secondi si rifà pericolosissima, conclusione forte e precisa di sinistro per Di Natale ma De Sanctis è mostruoso e con la punta delle dita toglie la palla dall’angolino basso.

L’Udinese non ci sta – I primi minuti della ripresa seguono la falsa riga d’inizio match con i friulani che alzano la pressione e si fanno vedere spesso dalle parti di De Sanctis. Lo sforzo degli ospiti paga e al 51’ accorciano le distanze, fa tutto da solo Pinzi che dopo aver recuperato palla s’inventa un diagonale di sinistro appena fuori dall’area e trafigge De Sanctis.
Al 54’ occasione clamorosa per Di Natale che sfiora il pareggio, incredibile leggerezza di Nainggolan che sbaglia un facile controllo e lascia tutto solo l’attaccante, De Sanctis è ancora una volta insuperabile e riesce a deviare d’istinto la conclusione.

Torosidis la chiude, Basta la riapre – Dopo una decina di minuti di sbandamento la Roma trova la rete del tris, azione personale di Torosidis che, partendo dalla destra si accentra e di sinistro scarica una staffilata alla sinistra di Scuffet. Seconda rete in campionato per il greco con la maglia giallorossa, la prima di questa stagione. Partita infinita, all’80’ sugli sviluppi dell’ennesimo calcio d’angolo in favore degli ospiti, la palla carambola dalle parti di Basta che di sinistro al volo batte per la seconda volta De Sanctis. L’ultima occasione della partita è sui piedi di Florenzi che da ottima posizione spreca la rete del 4-2.

SHARE