SHARE

allenamentoEL

È scattata l’emergenza in casa Juventus in vista della fondamentale partita di giovedì a Firenze contro la Fiorentina, dove i bianconeri si giocheranno il passaggio ai quarti di Europa League, partendo dal difficile risultato di 1-1 dell’andata. Tante le assenze e le situazioni da monitorare per Antonio Conte. Il tecnico bianconero dovrà sicuramente fare a meno di Andrea Barzagli che, a causa del riacutizzarsi del problema al polpaccio, dovrà osservare un paio di settimane di stop. Riposo che lo costringerà a saltare anche i prossimi impegni contro Catania, Parma e Napoli. Out anche Federico Peluso che si è sottoposto ieri mattina ad esami strumentali che hanno evidenziato una lesione di primo grado agli adduttori. Anche Claudio Marchisio guarderà il derby europeo in televisione per l’affaticamento muscolare patito nel match d’andata. Da valutare le condizioni di Tevez che però dovrebbe essere della gara e di Giovinco. Per quest’ultimo si deciderà domani se portarlo o meno in panchina.

FORMAZIONE– Scelte di conseguenza obbligate per Conte che, questa volta, limiterà al massimo il turnover dando spazio a tutti i titolari a disposizione. Pertanto davanti a Buffon sarà Martin Caceres a sostituire Barzagli e a muoversi accanto a Bonucci e Chiellini. In mediana ci saranno Pirlo, Vidal e Marchisio con Lichtsteiner e Asamoah sugli esterni. In attacco torna Carlos Tevez che farà coppia con Llorente mandando in panchina Pablo Daniel Osvaldo per la prima volta in questa Europa League.

BRIVIDAL– Intanto Arturo Vidal ha parlato al quotidiano cileno Las Ultimas Noticias. Il centrocampista bianconero si è soffermato sul suo futuro lasciando aperta la porta ad ogni soluzione: “Vivo il mercato coi piedi per terra, non vado dietro alle voci altrimenti diventerei pazzo. È bello essere accostato a squadre come Real Madrid, Barcellona e Manchester United ma ora penso solo ad allenarmi e fare bene con la Juventus poi si vedrà…Se mi piacerebbe giocare con Sanchez? Ho sentito il suo invito al Barcellona, lo conosco bene e abbiamo già giocato assieme al Colo Colo, ma chissà magari viene lui alla Juventus”.

SHARE