SHARE

Seedorf

Clarence Seedorf al momento resta al timone del Milan con Adriano Galliani che lo accompagnerà nelle due prossime trasferte a Roma contro la Lazio e a Firenze, gare indicate da Silvio Berlusconi come banco di prova decisivo per l’eventuale conferma futura del tecnico olandese. Questo quanto è scaturito dal summit di ieri nella sede del Milan, a cui hanno partecipato Adriano Galliani, Clarence Seedorf e Barbara Berlusconi. In Via Aldo Rossi si è discusso a lungo del Seedorf allenatore, in particolare di alcuni attegiamenti del tecnico che hanno fatto storcere il naso a proprietà e squadra, come venuto fuori dalla cena ad Arcore svoltasi martedì e alla quale hanno partecipato anche Abbiati e Bonera. Galliani ha anche imputato a Seedorf la gestione anarchica che l’olandese ha avuto nel rapportarsi con la società, individuando solo ed esclusivamente nella figura di Berlusconi il suo interlocutore principale, bipassando così lo storico amministratore delegato. Un incontro chiarificatore quindi quello di ieri, ma che non dirada del tutto le nubi di tempesta addensatesi in settimana sul Milan. Ovviamente Galliani ha espresso fiducia nel lavoro di Clarence Seedorf, ma questa non è più incondizionata; se le due prossime partite infatti non dovessero soddisfare società e, soprattutto, proprietà, in pre-allarme c’è già Mauro Tassoti pronto a prendere le redini del Milan fino a fine stagione.

SHARE