SHARE

immobile (1)

TORINO

Padelli 5.5: Partita senza patemi, quando chiamato in causa sbaglia clamorosamente un’uscita permettendo al Livorno di accorciare le distanze.

Bovo 7: Sempre diligente in fase difensiva, un assist ed un paio di occasioni in attacco. Partita eccellente sotto tutti gli aspetti.

Glik 6,5: Solito leader difensivo, controlla Paulinho limitandone l’azione al minimo necessario. Vicino al gol sui calci da fermo.

Moretti 7: Chiude sulle poche occasioni livornesi, sempre prezioso in fase di possesso palla

Vives 6: Partita disciplinata, sporca tantissimi palloni e si applica nel solito lavoro oscuro.

Kurtic 6,5: Entra anche se indirettamente in tutte le azioni da gol. Si muove con intelligenza e fa impazzire i suoi marcatori.

El Kaddouri 7:  Tra le linee si muove in maniera insidiosa e dai suoi piedi partono assist sempre pericolosi. Da applausi l’assist per il secondo gol di Immobile.

Maksimovic 6: Si limita al compitino in fase difensiva e dalle sue parti il Toro non soffre quasi mai.

Darmian 6,5: Partita di sostanza, combattendo su ogni pallone ed appoggiando l’azione sulla fascia. In costante crescita, è uno dei tasselli indispensabili per questa squadra.

Cerci 6: Gioca tanti palloni ma fallisce delle occasioni lampanti per mancanza di freddezza. Arrabbiato al momento del cambio, voleva lasciare il suo nome sul tabellino.

Immobile 7,5: Partita perfetta per il bomber napoletano. Un gol di testa, uno di intuito e l’altro da fuori, dimostra di essere un attaccante completo in tutto e per tutto. E’ lui il “man of the match”.

(Gazzi s.v., Meggiorini 6, Tachtsidis s.v.)

LIVORNO

Bardi 6: Fa quello che può con parate a tratti miracolose, poi troppo Immobile anche per i suoi riflessi e le sue qualità.

Piccini 5: Dal suo lato imperversa Darmian. Il terzino labronico perde il duello su tutta la linea

Ceccherini 5,5: Il turbine offensivo del Toro lo travolge, lui tiene botta per quanto possibile ma naufraga insieme al resto della retroguardia.

Emerson s.v. : Esce dopo mezz’ora ed in quella frazione di gioco non vede un pallone

Castellini 5: Ha il compito di seguire Cerci e l’esterno di Valmontone fa ciò che vuole. Se non segna tre gol è soltanto per la propria negligenza, il terzino del Livorno può solo prendere il numero di targa.

Mesbah 5,5: E’ il giocatore che più ha fatto la differenza nelle ultime uscite, ma stavolta è praticamente invisibile.

Duncan 6: E’ l’unico a crederci dall’inizio alla fine, la sufficienza nasce più per la volontà e l’impegno che per la prova tecnica in sè. Per fortuna nessuno utilizza questi voti per il fantacalcio e possiamo permetterci di fare anche questo.

Biagianti 4,5: Quando non sa cosa fare, fa fallo. Il fatto che della sua partita ricordiamo solo le infrazioni è la dimostrazione del livello della prestazione odierna.

Greco 5: Dovrebbe dare qualità sulla trequarti, ma il fatto che il pallone sia sempre tra i piedi degli avversari non lo aiuta affatto.

Belfodil 6: L’unico a tirare in porta escludendo il gol. Si muove, cerca palla, punta l’uomo: anche in questo caso vogliamo premiare l’impegno.

Paulinho 5.5: Nel suo caso l’impegno non basta. Dal capitano di una squadra che deve lottare per la salvezza ci aspettiamo molto, molto di più.

(Siligardi 6,5, Benassi 6, Rinaudo 5,5)

 

SHARE