SHARE

tevez-catania-juve

Che sia in Europa League o in campionato poco importa, la Juve continua a vincere. E che queste vittorie arrivino con un calcio di punizione di Andrea Pirlo come accaduto a Firenze e a Genova, o grazie ai gol di Carlitos Tevez (ormai sono 16) come ieri importa ancora meno, e così l’obiettivo del terzo scudetto consecutivo è sempre più vicino e l’avventura europea della Vecchia Signora sembra poter durare fino alla fine. Ma le stagioni esaltanti si caratterizzano anche per i record infranti durante il cammino, e la Juve nella serata di ieri si è permessa il lusso di batterne addirittura tre in un colpo solo. Grazie alla rete di Tevez infatti, i bianconeri salgono a 23 partite consecutive in trasferta con almeno un gol, il primato precedente diceva 22. E c’è di più, questa Juve scalza dal primato proprio quella di Fabio Capello, record che reggeva dal biennio 2004-05 e 2005-06. Passiamo al secondo, la Vecchia Signora segna almeno un gol in campionato da 29 gare consecutive. Eguagliato il record della Juventus targata 1957-58, allora il presidente era Umbero Agnelli, papà di Andrea, attuale presidente bianconero. Il record resta in famiglia quindi. E così arriviamo al terzo, i bianconeri vanno in gol in maniera consecutiva da 42 gare. L’ultimo match senza un bianconero nel tabellino dei marcatori risale allo scorso 16 febbraio, gara all’Olimpico con la Roma persa per 1-0. Poi sempre in gol, fino a ieri, mercoledì c’è il Parma, la Juventus punta al numero 43.

Non solo record però per questa Juve, l’obiettivo terzo scudetto infatti è davvero a un passo. La truppa di Antonio Conte infatti per festeggiare quello che sarebbe un successo storico deve vincere le cinque partite che le rimangano da giocare allo Juventus Stadium, nessuna delle quali particolarmente impegnativa (Parma, Livorno, Bologna, Atalanta e Cagliari) e fare un punto nelle quattro trasferte di Napoli, Udine, Reggio Emilia e Roma. Questo ipotizzando un cammino perfetto della Roma di Rudi Garcià da qui fino alla fine, in caso contrario alla Juve basterebbero anche meno di sedici punti in nove partite.

SHARE