SHARE

florenzi roma

La Roma per consolidare ulteriormente il secondo posto, il Torino per trovare gli ultimi punti necessari per la salvezza matematica. All’Olimpico va in scena la sfida fra i giallorossi, vittoriosi sabato sera nella trasferta di Verona contro il Chievo per 2-0, e i granata vittoriosi sabato pomeriggio a Livorno per 3-1. Fra i giallorossi non c’è lo squalificato Benatia, che viene sostituito da Toloi (esordio assoluto in maglia giallorossa per lui), ma rientra De Rossi, dopo le tre giornate di squalifica per il pugno rifilato ad Icardi in Roma-Inter di inizio mese. In attacco il trio delle ultime sfide Totti-Gervinho-Destro (700esima  presenza in giallorosso per il capitano oggi). Nelle fila granata formazione tipo per Ventura, con Darmian spostato a sinistra per sopperire all’assenza di Masiello e Maksimovic inserito a destra. In attacco la solita coppia Cerci-Immobile. Nel prepartita, premiati i quattro nuovi atleti giallorossi del passato scelti per l’Hall of Fame: Ferraris IV, Nela, Giannini e Montella.

I primi minuti sono di studio e la Roma tiene palla aspettando degli spazi in cui potersi inserire.  Al 18’ ci prova Destro , ma Bovo sporca il colpo di testa deviandolo dallo specchio della porta. La Roma continua ad attaccare, il Torino sembra imbambolato e si limita a spazzare via il pallone. Al 27’ azione splendida della Roma, ma il destro piazzato di Totti servito da Maicon viene bloccato facilmente da Padelli. Al 31’ ci prova anche Romagnoli da fuori, ma Padelli blocca in due tempi. Dopo 3 minuti clamorosa doppia occasione per la Roma, ma Padelli si oppone egregiamente sia a Destro che a Pjanic. Il gol è maturo e arriva al 40’ : Gervinho in azione solitaria serve Destro sul filo del fuorigioco che in scivolata batte Padelli in uscita e firma il suo nono gol stagionale. Senza recupero, il primo tempo si chiude sul punteggio di 1-0.

Nel secondo tempo si riparte con gli stessi 22 iniziali. Al 52’, con la Roma che continua ad attaccare, arriva il pareggio del Torino: Immobile riceve un lancio di Vives, brucia Toloi e di sinistro al volo la mette sul palo più lontano, con De Sanctis impietrito. 17esimo gol stagionale per l’attaccante campano, meravigliosa esecuzione. La Roma riparte a testa bassa ma al 63’ il Torino si fa ancora pericoloso con Immobile, che da buona posizione, manda alto il pallone. Al 67’ Cerci manda a lato di poco il pallone dopo un bel contropiede. Al 70’ doppio cambio nella Roma, con Ljajic e Bastos che rilevano Totti e Romagnoli. Al 71’ azione straordinaria di Maicon che serve al centro Gervinho che cicca il pallone e la manda fuori, con Ljajic che non riesce a spingere in rete il pallone. All’83 ultimo cambio per la Roma, quello decisivo. Florenzi sostituisce Nainggolan. Ma prima brividi per la Roma. All’87 prima De Sanctis ci mette un pezza, poi Glik sbaglia clamorosamente davanti alla porta. Al 91’ però Gervinho serve Florenzi in area che defilato scaraventa il sinistro sul palo destro: 2-1 e corsa sotto la curva Sud, con esultanza scomposta anche per mister Garcia. E’ il gol vittoria. I giallorossi salgono a 67 punti, a +9 dal Napoli. Il Torino rimane a 39 punti, ma esce dall’Olimpico a testa alta, dopo aver sfiorato il colpaccio negli ultimi minuti.

Ecco di seguito il tabellino della gara:

Roma (4-2-3-1): De Sanctis, Maicon, Castan, Toloi, Romagnoli (70′ Bastos); De Rossi, Nainggolan (83′ Florenzi); Pjanic, Gervinho,Totti (70′ Ljajic); Destro. A disp: Lobont, Skorupski, Torosidis, Dodò, Jedvaj, Ricci, Mazzitelli, Taddei. All. Rudi Garcia

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Maksimovic, Kurtic, Vives, El Kaddouri, Darmian; Cerci, Immobile. A disp: Berni, Gomis, Rodriguez, Vesovic, Farnerud, Gazzi, Tachtsidis, Meggiorini. All. Giampiero Ventura

Arbitro: Bergonzi

Marcatori: 45′ Destro, 90′ (+2) Florenzi (R), 52′ Immobile (T)

Ammoniti: Moretti, Maksimovic, Vives, Immobile (T) Nainggolan, Bastos

SHARE