SHARE

benitez

Analisi precisa e dettagliata quella di Rafa Benitez nell’immediato post partita di Catania-Napoli. Ecco le sue parole:

“Non è facile decidere quando dobbiamo fare più o meno gol, in fase offensiva abbiamo fatto bene. Avanti di quattro gol è difficile gestire la partita, bravo il Catania a dimostrare orgoglio nella ripresa. Non l’abbiamo controllata troppo bene”.

Come mai ha messo Zapata?
“Volevo un giocatore forte di testa, si allenava molto bene  e volevo dare un po’ di respiro agli altri che stanno giocando tante partite”

In fase di non possesso ci sono i soliti problemi.
“Abbiamo cambiato tanto, ci sono tanti esterni di difesa infortunati. Dobbiamo continuare a lavorare perché si deve migliorare e non è facile”.

Hamsik sta migliorando. Caso chiuso?
“E’ un giocatore importante per noi, oggi ha fatto un buon lavoro quando la squadra è in fase di possesso. Anche in fase difensiva aiuta i compagni”.

Henrique può giocare in tutti i ruoli?
“Si, lui ha giocato come centrocampista centrale, terzino e centrale di difesa. Il suo ruolo è quello di difensore centrale, ma dal punto di vista tattico è molto attento. Ha l’esperienza per gestire la gara in un ruolo piuttosto che in un altro. Esultanza? Non so cosa voleva dire”.

La Fiorentina ha perso col Milan. E’ sollevato? Pensa al secondo posto?
“Per noi l’obiettivo continua a essere la Roma. Dobbiamo fare il nostro lavoro, continuare a vincere e vedere dove arriveremo. Dopo la partita con la Juve avremo una sola gara alla settimana e sarà più facile per noi gestire gli impegni”.

La Juve non avrà Tevez. 
“Tutti gli altri che hanno sono giocatori di massimo livello”.

In Italia è esplosa la Clasicomania dopo Real-Barcellona. Vogliamo dire che in Spagna non è tutto ora quello che luccica?
“Valencia, Athletic, Real Sociedad o Valencia giocano bene, ma le prime tre sono di un altro livello. La differenza, però, in Spagna la fa la Nazionale che gioca molto bene”.

SHARE