SHARE

Paloschi

Scontro salvezza al Bentegodi, quello tra i padroni di casa del Chievo, reduci da due sconfitte consecutive contro Roma e Fiorentina, e il Bologna che ha all’attivo una sola vittoria nelle ultime cinque: quella di domenica pomeriggio sul Cagliari al Dall’Ara. Le due compagini navigano nei bassifondi della graduatoria e una vittoria rappresenterebbe ossigeno puro per la vincitrice e quasi una condanna per i perdenti.

LA PARTITA –  Partenza in quinta al Bentegodi per il Chievo che al minuto numero 7 può già usufruire di un calcio di rigore causato da Garics e realizzato da Paloschi per l’1-0. Il Bologna tenta immediatamente una reazione sterile che produce solamente una punizione di Sorensen ben parata da Agazzi. Nella fase centrale si infiammano leggermente gli animi e i padroni di casa tentano di gestire il vantaggio con un possesso ragionato alla ricerca di un varco propizio. Al 25’ Guarente tenta una gran conclusione dal limite, sventata ancora dal portiere felsineo. Alla mezz’ora si riaffaccia il Bologna con Cherubin che di testa manca il bersaglio. Nell’ultimo quarto d’ora non ci sono praticamente più pericoli veri, se non qualche calcio piazzato comodamente disinnescato dagli estremi difensori. Termina quindi 1-0 un primo tempo non proprio spettacolare, che ha visto nell’agonismo il motivo dominante. Inizio di ripresa a ritmi bassi, con le occasioni che tardano ad arrivare ed un Bologna poco deciso nella ricerca del pareggio. Il primo squillo arriva solo al 65’ con Krhin che si getta in tuffo sugli sviluppi di una punizione, non trovando però lo specchio della porta. Dopo l’ora di gioco, il Chievo comincia un’oculata gestione del risultato, cercando anche il raddoppio con Paloschi e Rigoni. Al 78’ arriva il 2-0 dei padroni di casa, ancora con Paloschi che approfitta di un rimbalzo fortunato per battere ancora Curci. La parola fine la scrive Rigoni ad un minuto dal novantesimo, infilando per la terza volta la disattenta retroguardia bolognese dopo essere stato imbeccato da un cross di Dainelli. Si chiude così con un netto 3-0 lo spareggio salvezza della 30/a giornata, e con un Chievo che da respiro alla sua classifica superando proprio il Bologna a quota 27.

SHARE