SHARE

fiorentina-milancronaca

Tutto pronto all’Artemio Franchi di Firenze, in programma per il turno infrasettimanale  di Serie A c’è infatti Fiorentina-Milan. Sfida nella sfida per i gigliati che vorranno dare un altro dispiacere ai rossoneri targati Seedorf dopo lo “sgarbo” dell’anno passato che è costato il posto in Champions League alla truppa di Montella. Ultimi precedenti favorevoli ai viola che in campionato non perdono contro i milanesi da ben 6 incontri e che all’andata conquistarono San Siro con i gol di Vargas, su punizione deviata, e di Borja Valero; proprio lo spagnolo ha nel diavolo la sua vittima preferita, per lui ben 2 le segnature in tre gare, reti però segnate tutte al Meazza. Per il Milan 4-2-3-1 con Balotelli che torna dall’inizio, sorretto dall’estro di Kakà e Taarabt. Nella Fiorentina ci saranno invece Joaquin e Cuadrado insieme a Matri.

TABELLINO FIORENTINA-MILAN

Fiorentina (4-3-3): Neto, Tomovic, Gonzalo, Savic, Pasqual; Mati Fernandez, Ambrosini, Borja Valero; Cuadrado, Matri, Joaquin. All. Montella

Milan (4-2-3-1): Abbiati, Bonera, Rami, Mexes, Costnt; De Jong, Muntari; Taarabt, Kaka, Honda; Balotelli. All. Seedorf

AMMONITI: Balotelli, Ambrosini, De Jong, Costant, Roncaglia, Taarabt, Abbiati, Bonera, Mexes, Gonzalo Rodriguez

ESPULSI:

GOL: Mexes 22′, Balotelli 64′

ARBITRO: Orsato

CRONACA Milan che prova a pressare alto, la Fiorentina cerca di andare avanti palla a terra. Al 6′ prima vera occasione viola, bel cross dalla destra di Cuadrado e Matri che incorna male da ottima posizione. Ancora Matri al 9′, questa volta su cross dalla sinistra, l’ex rossonero non trova però il pallone. Problemi muscolari per Pasqual, al 17′ il capitano viola lascia il campo a Roncaglia con Montella che sposta Tomovic a sinistra. al 22′ passa il Milan, punizione dalla sinistra di Balotelli, Neto non trattiene e Mexes raccoglie sottoporta di testa. vantaggio rossonero. Subito Cuadrado prova a rimettere tutto discussione, ottima però la copertura della difesa del Milan. Al 37′ ci prova Taarabt dalla distanza ma Neto è attento. Primo tempo che finisce con il Milan in vantaggio, prestazione in crescendo dei rossoneri che hanno saputo soffrire gli affondi viola e sono stati fortunati a fare gol nel momento migliore dei viola.

Seconda frazione che vede in campo i medesimi 22 che avevano lasciato il campo alla fine del primo tempo. Subito Borja Valero pericoloso su sviluppo di calcio d’angolo, il suo tiro viene però murato da Tomovic. Al 3′ minuto cosa si mangia Matri! Su sponda di Joaquin raccoglie l’attacante viola che incoccia male a due passi dalla porta. Due minuti più tardi bella penetrazione di Balotelli su sciocchezza di Savic, palla dietro e Taarabt che spreca dal dischetto. Al 15′ bel break di Roncaglia, sponda di Matri per Borja Valero che scarica alto. Al 19′ doccia fredda per la Fiorentina, il Milan raddoppia con Balotelli su punizione guadagnata da Honda, si fa difficilissima per la viola. Bellissima la punizione di Balotelli, Neto non vede partire la palla e non può farci nulla. Montella cerca di incidere sulla partita: dentro Wolski per Tomovic. Milan che controlla, Fiorentina che non sembra in grado di rimettere in discussione il risultato. Montella manda nella mischia anche Ryder Matos, al posto di Joaquin. Seedorf invece inserisce Birsa per Taarabt. Ci prova anche De Jong, uno dei migliori del Milan, la sua mira è da rivedere. Al 86′ bruttissimo fallo di Mexes che rischia il rosso. 7 gli ammoniti del diavolo. Ammonito anche Gonzalo Rodriguez che salterà la trasferta di Genoa. Cambio nel Milan, fuori Balotelli e dentro Zaccardo per difendere gli ultimi minuti. Finisce al Franchi con la vittoria del Milan. Partita tutta cuore degli uomini di Seedorf che hanno chiuso bene gli spazi ai viola, bravi nel pungere, soprattutto sulle palle inattive. Per la Fiorentina 4° sconfitta al Franchi, truppa di Montella sfortunata e poco precisa che ha risentito della serata terrificante di Matri e delle tante assenze. L’ex di turno è stato, insieme a Roncaglia, il peggior in campo.

SHARE