SHARE
David Moyes (50) è alla prima stagione da manager del Manchester United.
David Moyes (50) è alla prima stagione da manager del Manchester United.

«La crisi del Manchester United sta pesando sugli ascolti della Premier League». Questo l’allarme lanciato dall’amministratore delegato della Premier League, Richard Scudamore. La mancanza di competitività della squadra di David Moyes, infatti, starebbe facendo calare drasticamente l’interesse a seguire le partite del Manchester United e della Premier in generale da parte dei tantissimi tifosi dei Red Devils sparsi in giro per il mondo i quali, vista la mancanza al vertice dello United, non hanno alcun motivo di seguire il più importante campionato calcistico al mondo.

LAMA A DOPPIO TAGLIO– Intervistato dal portale finanziario statunitense, Bloomberg.com, Scudamore ha spiegato nel dettaglio l’incidenza della pessima stagione del Man Utd sugli ascolti della Premier League: «È una lama a doppio taglio. Da un lato bisogna considerare che quando la squadra più popolare dell’intera Lega non ottiene risultati si perdano interesse e ascolti in diversi posti del mondo, ci sono tantissimi tifosi nel pianeta che sperano che lo United torni a vincere. Dall’altro lato, a bilanciare questo aspetto negativo, c’è il fatto che il nostro business consiste nell’organizzare una competizione e competizione vuol dire garantire ai partecipanti di poter competere».

LA REGOLA– Infine, Scudamore risponde a Mourinho che nelle scorse settimane si era lamentato dei troppi impegni ravvicinati tra Premier League e Champions League: «Noi abbiamo la regola delle 72 ore. Giocare, ad esempio, al sabato e al mercoledì è un turnazione perfettamente accettabile e lo è dal primo giorno in cui è nata la Premier League».

 

SHARE