SHARE

YayaToure

Rivelazione da parte del tecnico dell’Arsenal, Arsene Wenger. L’allenatore francese, nella conferenza stampa pre Arsenal-City, ha ammesso che il non aver preso il giocatore quando ne aveva la possibilità nel 2003 è uno dei più grandi rimpianti della sua carriera: “Non dimentichiamoci che Yaya Toure aveva un accordo con noi e non è stato per nostra volontà che poi è andato in Ucraina. Dovevamo aspettare il suo passaporto dal Belgio, abbiamo commesso errori nei trasferimenti ma questo non ne è stato uno”.

Yaya Toure è, ormai da anni, un pilastro del Manchester City e le sue prestazioni nel corso della stagione aumentano di livello a vista d’occhio. Wenger dovrà sperare, a meno di un’ora dal big match di questa giornata di Premier League, che il suo “quasi giocatore” non lo punisca con un gol decisivo.

SHARE