SHARE

tim cup

Poco più di un mese alla finale di Tim Cup in programma allo stadio Olimpico di Roma  sabato 3 maggio alle ore 21. L’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive ha emanato ieri le misure organizzative in vista della finale in modo da permettere alle società in ballo di organizzarsi riguardo la ripartizione degli spazi dell’impianto stesso, compresa la vendita dei biglietti. Questo il comunicato completo dell’Osservatorio:

VENDITA BIGLIETTI
La vendita dei biglietti, riservata ai tifosi delle due squadre, dovrà avvenire con congruo anticipo ed essere diversificata nelle seguenti tre fasi:
Prima fase
Vendita di biglietti, in modalità digitale, ai tifosi delle due squadre in possesso di abbonamento per la stagione in corso.
Seconda fase
Vendita dei biglietti, in modalità digitale, ai tifosi delle due squadre, aderenti ai programmi di fidelizzazione;
Vendita dei biglietti ai possessori della card “Vivazzurro”, rilasciata prima del 7 aprile 2014;
Vendita dei biglietti per le “Tribune Tevere” e “Monte Mario” agli aderenti all’iniziativa “invita due amici alla finale”, con la possibilità, per i tifosi fidelizzati delle due squadre, di acquistare 2 tagliandi per altrettanti amici;
Vendita dei biglietti per le “Tribune Tevere” e “Monte Mario” ai tifosi “under 16”, accompagnati da un adulto;

Vendita dei biglietti per le “Tribune Tevere” e “Monte Mario” ai tifosi “Over 60”.

Terza fase: vendita libera di eventuali tagliandi residui.

SUDDIVISIONE DELLO STADIO OLIMPICO
Lo stadio Olimpico dovrà essere così suddiviso:

SSC Napoli:

Tribuna Tevere;
Distinti Nord Ovest;
Distinti Nord Est;
Curva Nord.

ACF Fiorentina:

Tribuna Monte Mario;
Distinti Sud Ovest;
Distinti Sud Est;
Curva Sud.

SERVIZIO STEWARDING
Previsione di un piano operativo di steward, da approvare in sede di G.O.S., con l’inserimento di aliquote di personale delle due Società Sportive, da impiegare per l’accoglienza delle due tifoserie nei rispettivi settori.

MONITORAGGIO RIEMPIMENTO STADIO
La vendita dei tagliandi, sarà costantemente monitorata anche per varare eventuali ulteriori e dettagliate misure per la migliore organizzazione dell’evento.

SHARE