SHARE
La Juventus al lavoro a Vinovo.
La Juventus al lavoro a Vinovo.
La Juventus al lavoro a Vinovo.

Ripartire. Questo l’imperativo più in voga in casa Juventus dopo la sconfitta di Napoli. E l’occasione per farlo arriva subito, a Lione nell’andata dei quarti di finale di Europa League. Una partita da non sbagliare per i bianconeri per non rischiare di trasformare in una lotteria la partita di ritorno, in programma tra sette giorni a Torino.

FUORI VIDAL– Alla Gerland, però, i bianconeri dovranno continuare a fronteggiare l’emergenza infortuni e resistere alla tanta fatica accumulata nelle ultime settimane. Conte per la trasferta francese non recupererà praticamente nessuno, ma anzi dovrà fronteggiare l’assenza extra di Arturo Vidal che sarà squalificato. La difesa sarà quindi quella classica delle ultime uscite con Caceres a sostituire Barzagli accanto a Bonucci e Chiellini. Anche in mediana le scelte sono praticamente obbligate vista l’assenza del cileno. Saranno quindi Pogba, Marchisio e Pogba a presidiare il centrocampo. Sugli esterni probabile turno di riposo per Lichtsteiner con l’inserimento di Isla sulla destra dal 1’. A sinistra, invece, partirà regolarmente Asamoah al quale è stato concesso qualche minuto di riposo nel finale contro il Napoli.

TOCCA A MIRKO?-In attacco sicuro di una maglia il solo Carlos Tevez che ha lavorato tutta la settimana complice la squalifica di domenica scorsa. Il vero dubbio riguarda il suo partner offensivo. Difficile che tocchi a Llorente apparso in chiare difficoltà fisiche contro il Napoli. Il favorito allora potrebbe essere Osvaldo anche se l’italo-argentino, al pari dello spagnolo, sembra essere in debito d’ossigeno. Non è da escludere quindi il ritorno in campo dall’inizio di Mirko Vucinic che al San Paolo ha fatto vedere una discreta condizione. Intanto è stato designato il direttore di gara per la sfida di giovedì sera. A fischiare sarà lo scozzese William Collum che ha già diretto in carriera la Juventus nell’1-0 rifilato allo Sturm Graz, sempre in Europa League, nella stagione 2010/11.

 

SHARE