SHARE

bonucci

Le pagelle della gara valevole per i quarti di Europa League tra Lione e Juventus, terminata con la vittoria per 1-0 dei bianconeri grazie al gol di Bonucci.

Lione (4-2-3-1) – Lopes 6,5; Tolisso 5,5, Konè 4,5, Umtiti 5, Bedimo 5,5; Ferri 5,5, Gonalons 5; Malbranque 6,5 (86°Fekir),  Lacazette 5,5 (75° Gomis), Mvuemba 5; Briand 5 (89° NJie). All. Garde

Juventus (3-5-2) – Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Isla (78° Lichtsteiner), Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Osvaldo (62° Giovinco), Tevez (56° Vucinic). All. Conte

Juventus

Buffon – 6,5 Nel primo tempo tiene è decisivo nel negare il gol ad un ottimo Malbranque. Poco impegnato nel resto della partita.

Caceres – 6,5 I francesi non sono mai pericolosi dalla sua parte ed il merito è anche suo, annulla bene il talentino francese Lacazette.

Bonucci – 7 Ottimo in fase difensiva, segna anche il gol decisivo a pochi minuti dalla fine con una cattiveria e una determinazione ammirevole. Cuore bianconero.

Chiellini – 6 Il meno impegnato della retroguardia bianconera, si disimpegna ottimamente quando chiamato in causa.

Isla – 5,5 Tanto impegno e corsa ma poca qualità. Il fantasma del giocatore ammirato ad Udine prima dell’infortunio.

Pogba – 5 Qualche bella giocata ma da un giocatore come lui ci si aspetterebbe molto in più. Stanco e svogliato.

Pirlo- 5 ,5  Pressato costantemente da Malbranque non riesce mai ad incidere.

Marchisio – 5,5 Tanta corsa ma sempre poco lucido, non riesce più ad inserirsi come sa fare.

Asamoah – 6,5 Bene sia in fase offensiva che difensiva, ormai è un esterno a tutto campo.

Osvaldo – 5  Nel primo tempo sbaglia ogni passaggio possibile, nella ripresa la situazione non migliora ed il cambio è inevitabile. Dal 62° Giovinco – 6,5 Ottima prestazione della formica atomica che manda in difficoltà l’intera retroguardia francese.

Tevez – 6 Nel primo tempo predica nel deserto, esce nel secondo infortunandosi dopo un azione personale. Il ritorno al gol in Europa è ancora rimandato. Dal 56° Vucinic – 5,5 L’approccio alla gara è positivo ma si divora il del possibile vantaggio bianconero. Nervoso a fine partita rimedia anche un ammonizione.