SHARE

zaccheroni giappone

Fonti vicine alla Federcalcio del Giappone parlano di un addio del ct dei Samurai, Alberto Zaccheroni, dopo i Mondiali brasiliani di giugno. Il divorzio avverrà a prescindere dal risultato di Nagatomo, Honda e compagni alla spedizione iridata. Il Giappone si starebbe già attivando per trovare un sostituto di Zaccheroni ed in questo senso il candidato numero uno sembra essere il messicano Javier Aguirre, attuale allenatore dell‘Espanyol ed in passato selezionatore proprio del Tricolor, in scadenza di contratto il prossimo 30 giugno e per questo facilmente raggiungibile senza l’orpello di una trattativa con un club. Aguirre possiede anche la giusta dose di esperienza internazionale avendo allenato club messicani e spagnoli oltre alla propria Nazionale.

BRAVO ZAC – Per quanto riguarda Zaccheroni pare che il tecnico di Cesenatico abbia ricevuto una favolosa offerta dalla Federazione della Cina oltre che dagli inglesi del Fulham, ma si parla anche di una chiamata da parte di un top club italiano. L’ultima esperienza di Zaccheroni in Serie A risale alla panchina della Juventus occupata nel 2010 in qualità di traghettatore, quando il 29 gennaio prese il posto di Ciro Ferrara, chiudendo poi al settimo posto con la qualificazione per l’Europa League. Zaccheroni, molto stimato in Giappone grazie anche ai suoi modi garbati, in questi tre anni e mezzo in Sol Levante si è tolto parecchie soddisfazioni da quando il 30 agosto sempre del 2010 è diventato commissario tecnico, portando la squadra a praticare un gioco più organizzato ed efficace che gli ha consentito anche di vincere dei trofei oltre che a ben figurare nelle prestigiose amichevoli internazionali contro squadre ben più quotate.

I RECORD – Zaccheroni in particolare è stato il primo allenatore italiano a vincere un trofeo internazionale alla guida di una selezione straniera (la Coppa d’Asia nel 2011 in Qatar contro l’Australia). Il 18 ottobre 2011 Zaccheroni venne ricevuto ufficialmente dall’imperatore del Giappone, Akihito, un privilegio che pare sia molto poco comune. La prima sconfitta del Giappone targato Zac è giunta solamente dopo bene 19 partite ufficiali, nel novembre 2011. A giugno 2013 poi il Giappone è stata la prima compagine a guadagnare il pass per i Mondiali 2014, ad esclusione del Brasile padrone di casa e qualificato di diritto alla rassegna. Infine il 28 giugno 2013 Zaccheroni ha portato i suoi  a conquistare per la prima volta la Coppa dell’Asia Orientale, battendo in finale la Corea del Sud.

SHARE