SHARE

Icardi

INTER

Handanovic 6: Probabilmente ingannato dal tocco non tocco di Cristaldo, è un tantino in ritardo sulla prima rete emiliana. Si rifà con un doppio decisivo intervento su Acquafresca all’ultimo secondo.

Rolando 5: Spostato a sinistra dopo l’infortunio di Jesus, i gol ospiti nascono tutti dalla sue parti. Grave errore soprattutto nella rete del secondo pareggio quando praticamente appoggia il pallone a Kone.

Ranocchia 6: Sicuramente il migliore del pacchetto arretrato, con le buone ma soprattutto con le cattive riesce a presidiare la sua zona di campo.

Juan Jesus 6: Gioca 25 minuti senza sbavature, tenendo molto alta la linea difensiva. Toccato duro da Lazoros è costretto a lasciare il campo. (dal 28’) Samuel 5,5: E’ fuori posizione nella seconda rete del Bologna costringendo Cambiasso al ripiegamento centrale.

D’Ambrosio 5,5: Per la prima volta a destra dal suo arrivo in nerazzurro, fornisce una prestazione negativa sbagliando spesso anche gli appoggi più elementari. (dal 54’) Kovacic 6,5: Entra benissimo nel match, le sue accelerazioni centrali spaccano la difesa avversaria. Fa partire le azioni del secondo gol di Icardi e del rigore di Palacio. Forse è arrivo il momento di concedergli qualche minuto in più.

Hernanes 6: Come contro il Livorno, parte benissimo per poi calare nel finale. Se per qualità è probabilmente il migliore giocatore dei suoi, paga ancora una condizione fisica non perfetta.

Cambiasso 5,5: Inizia molto alto entrando spesso in area per concludere. Complice di Rolando in occasione del secondo pareggio quando salta in controtempo sul cross di Morleo. (dal 78’) Milito 5,5: Probabilmente rappresenta il momento che stanno attraversando i nerazzurri, nel momento decisivo fallisce l’occasione per riprendersi la vittoria.

Alvarez 5: Non entra mai in partita, s’intestardisce in giocate solitarie che quasi mai riesce a portare a termine. Sbaglia un numero imprecisato di cross.

Nagatomo 6: Se da una parte pennella al centro per il primo gol di Icardi, dall’altra sbaglia sul gol di Pazienza decidendo di non temporeggiare su Garics.

Icardi 7,5: Il pareggio finale non macchia la sua fantastica prestazione. Di sinistro e di destro sfoggia tutto il suo ricco repertorio da bomber di razza. Prima rete da vero rapace d’area di rigore, seconda da centravanti a tutto tondo.

Palacio 6: Il soliti, preziosissimi movimenti su tutto il fronte d’attacco. Si guadagna anche il calcio di rigore che poi Milito non riesce a trasformare.

BOLOGNA

Curci 6,5: Bravo nel primo tempo quando non permette all’Inter di dilagare, decisivo nel respingere il rigore di Milito.

Antonsson  6,5: Nonostante la stazza e la velocità completamente opposta rispetto a Palacio, riesce a tenere sull’argentino sia nello stretto che in campo aperto.

Natali 6: Guida la retroguardia felsinea fornendo una prestazione senza sbavature. Sempre temibile sulle palle ferme.

Mantovani 5: Prestazione da dimenticare per il centrale bolognese, prima si perde il taglio di Icardi in occasione della prima rete e poi atterra Palacio concedendo il calcio di rigore.

Garics 6,5: Non soffre in fase difensiva e poi s’inventa quel tacco che spiana la strada al primo pareggio dei suoi.

Pazienza 6,5: Al cospetto di un centrocampo dall’alto tasso tecnico, estrae dal cilindro una prestazione sopra le righe culminata dalla rete.

Khrin 6: Corre tantissimo nel primo tempo ma riesce bene a spezzare la manovra avversaria. Cala terribilmente nella ripresa. (dal 71’) Acquafresca 5,5: Ha sui piedi la palla del colpaccio ma si fa respingere per due volte da Handanovic.

Lazaros 7: Il migliore dei suoi, come spesso sta accadendo nelle ultime giornate. Corre per tutto il match, attivo in entrambe e le fasi e batte bene tutti i calci piazzati.

Cech 6: Partenza un tantino sotto tono ma poi riesce a prendere le misure di uno spendo D’Ambrosio. (dal 60’) Morleo 6,5: Buonissimo impatto alla partita, fa partire il cross della seconda rete bolognese.

Kone 6: Rientrato dopo l’infortunio, non era riuscito ad entrare nella partita prima di trovare la rete del definitivo pareggio.

Cristaldo 5,5: Gioca troppo isolato davanti senza dare quasi mai il contributo in fase di costruzione.

SHARE