SHARE

EusebioDiFrancesco

Mancano sette giornate alla fine del campionato e sono sei le squadre che lotteranno all’ultimo sangue per non retrocedere. 

ZONA RETROCESSIONE – Al momento troviamo in ultima posizione il Catania di Maran a quota 20, che non riesce più a tornare alla vittoria; la penultima posizione è occupata dal Sassuolo di Di Francesco a quota 21 punti, incapace di mostrare il bel gioco di inizio anno e reduce dalla sconfitta casalinga contro la Roma; infine, a quota 25 in diciottesima posizione troviamo il Livorno di Di Carlo, reduce dal pareggio importante contro l’Inter arrivato nei minuti finali del match. Agli etnei e agli emiliani servirà così una propria e vera impresa per restare un altro anno nella massima serie, complice anche un calendario non troppo favorevole.  Nel prossimo turno la squadra granata sarà impegnata allo Juventus Stadium contro la corazzata di Conte, che vuole raggiungere a tutti i costi quota 100 punti: gara difficile per Di Carlo. I neroverdi di Di Francesco, inveceaffronteranno all’Atleti Azzurri d’Italia  un’ottima Atalanta, reduce da cinque vittorie consecutive che, sulle ali dell’entusiasmo, proverà a lottare per un insperato posto in Europa. Infine, il Catania cercherà a tutti i costi di strappare punti al Torino di Ventura, che continua a mostrare, nonostante la distanza dalla zona Europa League, un gioco di qualità che ha caratterizzato tutta la stagione dei granata.

SI SALVI CHI PUO’ -Fuori dalla zona retrocessione, ad appena un punto di distanza, troviamo il Bologna di Ballardini che gioca da alcuni mesi in un ambiente sempre più ostile al presidente Guaraldi, soprattutto dopo la cessione di Alino Diamanti in Cina. La squadra rossoblu, reduce da una bruciante sconfitta casalinga contro l’Atalanta, affronterà sabato sera a San Siro l’Inter di Mazzarri, che vuole tornare alla vittoria dopo l’incredibile pareggio con il Livorno. Situazione più agevole per Chievo e Cagliari, rispettivamente a quota 27 e 32 punti, che potranno beneficiare di un calendario abbastanza favorevole, durante il quale potranno conquistare punti per consolidare la loro posizione nella massima serie.  Ai sardi manca l’ultimo sforzo per guadagnarsi la salvezza, mentre la squadra di Corini è tornata a giocare un buon calcio e sembra aver ritrovare la fiducia nei propri mezzi soprattutto in casa, dove per le squadre avversarie è sempre difficile fare punti.

La lotta salvezza è appena iniziata: si salvi chi può.

 

Ecco la griglia delle ultime sette giornate:

CAGLIARI     32p                   Roma – SASSUOLO – GENOA – Parma – NAPOLI – Chievo – JUVENTUS

CHIEVO          27p                Verona – LIVORNO – Sassuolo – SAMPDORIA – Torino – CAGLIARI – Inter

BOLOGNA      26p                 INTER – Parma – JUVENTUS – Fiorentina – GENOA – Catania  – LAZIO

LIVORNO       25p                JUVENTUS – Chievo  – MILAN – Lazio – UDINESE – Fiorentina – PARMA

SASSUOLO    21p            ATALANTA – Cagliari – CHIEVO  – Juventus – FIORENTINA – Genoa – MILAN

CATANIA       20p            Torino – MILAN – Sampdoria – VERONA – Roma – BOLOGNA – Atalanta

(in maiuscolo le PARTITE IN TRASFERTA)

SHARE