SHARE

alex_del_piero_sydney_getty

Un Alessandro Del Piero in forma straripante trascina letteralmente il Sydney FC nella vittoria per 4-1 contro il Wellington Phoenix, con una doppietta, un assist e una prestazione da incorniciare nella penultima e decisiva giornata della A-League.

SENSAZIONALEX– Il Wellington non parte nemmeno male e sfiora il vantaggio in apertura quando un salvataggio sulla linea di Jurman salva il Sydney. Ma gli Sky Blues possono contare su tutta la classe di Del Piero che, al 33’, si avventura in una serpentina nell’area di rigore avversaria, dopo aver saltato due uomini il capitano viene atterrato ed è calcio di rigore. Manco a dirlo, dal dischetto, Del Piero è impeccabile e porta i suoi in vantaggio. L’ex leggenda bianconera è letteralmente scatenata e prima dell’intervallo regala un’altra perla. Punizione dal limite, palla all’incrocio e al riposo si va col Sydney avanti 2-0.

GOL E SPETTACOLO– Del Piero è protagonista anche in avvio di ripresa. Prima, al 50’, mette Chianese davanti al portiere ma il tiro dell’attaccante australiano è respinto da Moss. Poi, tre minuti dopo, cerca la tripletta ancora su punizione ma stavolta la palla colpisce la traversa. A questo punto, a riaprire una partita chiusa ci pensa l’arbitro, che concede un dubbio rigore al Wellington per un contrasto tra Petkovic e Brockie che viene realizzato da Fernandez. Ma a riprendere le chiavi del match e richiuderlo a chiave ci pensa di nuovo lui, Del Piero. Su una splendida azione del Sydney, il capitano pennella un assist per Ryall che, solo davanti a Moss, ha vita facile nell’insaccare il 3-1 al 57’. Il risultato cambia ulteriormente al 60’, quando Abbas, su un corner respinto, raccoglie la palla sul vertice sinistro dell’area e la scaraventa sotto l’incrocio dei pali opposto con un mancino impressionante.

LO SCENARIO– Con questa vittoria preziosissima il Sydney sale al sesto posto (l’ultimo che garantisce l’accesso alle Finals) con tre punti di vantaggio sul Newcastle e una partita ancora da giocare. Nella A-League, inoltre, la discriminante in caso di parità è la differenza reti. Quella del Sydney è migliore di quella del Newcastle, rispettivamente +1 e -2, di conseguenza Del Piero e soci potrebbero addirittura perdere con due gol di scarto la partita di domenica prossima contro il Perth e andare ugualmente ai playoff. In ogni caso, per non doversi preoccupare della differenza reti, è sufficiente pareggiare la prossima partita per poi giocarsi il titolo di campione d’Australia alle Finals.

 

SHARE