SHARE

Seedorf

Alla vigilia della trasferta di Genova il tecnico Clarence Seedorf si è presentato in conferenza stampa e ha parlato con i cronisti presenti della partita contro il Genoa, ma anche del buon momento della sua squadra: Stiamo crescendo, stiamo cercando di continuare a spingere forte. Il Milan non è abituato a queste posizioni, ma visto il momento c’è un miglioramento. Domani è la gara più difficile delle prossime sette e così abbiamo cercato di preparare questa partita. La pressione è sempre la stessa ma con il lavoro quotidiano e la concentrazione continuiamo a lavorare soprattutto in questa settimana dove non avevamo impegni infrasettimanali”.

L’obiettivo è raggiungere l’Europa League e il tecnico olandese ne è consapevole: “Ci sono tante squadre che lottano, non stiamo guardando una squadra in particolare e pensiamo solo a fare tanti punti per cercare di trovare il posto in Europa. Affrontiamo gara per gara e cerchiamo i 3 punti. Abbiamo lavorato con determinazione, le vittorie ovviamente mettono buon umore ma non toglie l’aspetto legato alla nostra posizione in classifica quindi dovremo battere sempre su questo punto per fare bene fino a fine stagione. L’unico modo per poter ricostruire rimane di avere comunque come obiettivo il massimo e quindi anche il competere per vincere le competizioni in cui giocheremo”. 

Sulla questione Kakà che ha tenuto banco in settimana dopo le dichiarazioni del brasiliano e di Galliani:  “Lui sa cosa pensano i tifosi, la Società e io stesso. Abbiamo grande rispetto e aspettiamo la sua parola a fine stagione. Lui adesso vuole focalizzarsi su queste sette partite e poi vedremo a conclusione del campionato”.

Infine qualche considerazione sulla posizione di Honda: “Sta facendo bene in quella posizione, era solo questione di tempo, sta dando equilibrio nelle due fasi, ha fatto un bell’assist per Kakà e prevedo possa fare sempre di più queste cose. Parte da destra ma poi i giocatori di qualità devono trovarsi tra di loro ma c’è sempre un punto di partenza, soprattutto per la fase difensiva”.

SHARE