SHARE

foligno

Ennesimo episodio increscioso a causa di tifoserie sempre più violente. Ci troviamo nel campionato di Serie D, durante il match tra  Bastia Umbra e Foligno, partita molto sentita da quelle parti, tanto che un tifoso della squadra ospite è rimasto vittima di lanci di pietre scagliati da alcuni sostenitori della compagine casalinga. Il tifoso, un 47enne di Foligno, è stato trasportato all’ospedale di Perugia, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico di 5 ore in seguito a  delle fratture craniche multiple, un trauma cranico e lesioni cerebrali con emorragia.

L’intervento è perfettamente riuscito, queste le dichiarazioni dell’ufficio stampa dell’ospedale: «l’intervento, eseguito dal dottor Bernardino Vittoria, è tecnicamente riuscito, con la riparazione delle ossa craniche fratturate e la ricucitura dei vasi lesionati dal gravissimo trauma subito dal paziente».

Non si espongono però sulle condizioni del tifoso. «Prima di 48 ore  non sarà possibile fare alcuna anticipazione sul decorso delle condizioni del paziente. La prognosi resta pertanto riservata».

La notizia ha fatto anche il giro dei social network. Alcuni giocatori del Foligno hanno scritto sulla bacheca Facebook della vittima: «Non mollare».