SHARE

handanovic

Dopo una fase di stagione più che positiva, impreziosita dal mini-record di sole due reti subiti in sei incontri, Samir Handanovic nelle ultime giornate ha ripreso a subire tanti gol rispetto ai suoi standard. Complici serate sfortunate e sbavature della sua difesa, sono sei le reti subite nelle ultime quattro giornate. Il portierone dell’Inter è intervenuto alla presentazione del torneo giovanile Lazio Cup, dedicato a Maurizio Maestrelli e ha così commentato l’attuale momento nerazzurro: “E’ un campionato intero che va su e giù, ed è normale che non possiamo essere contenti. Ma questa situazione deve passare, sin dalle prossime partite. Dobbiamo fare il massimo nelle gare che mancano, solo dopo faremo i conti e vedremo come saremo arrivati”.

Lo sloveno non cerca alibi sul cambio di proprietà Moratti-Thohir: “Non è quello il punto, non abbiamo problemi dal punto di vista psicologico. Il problema vero è che non riusciamo a vincere le partite”. Finale dedicato ai giovani e al suo futuro: “Ai ragazzi che iniziano a giocare dico che devono pensare a divertirsi, e non fermarsi mai, anche quando sbagliano. Il mio futuro? All’Inter