SHARE

koke

Al Vicente Calderon l’Atletico Madrid supera di misura il Barcellona grazie al gol al 5′ di Koke, volando così in una semifinale di Champions che mancava da ormai quarant’anni.

KOKE GOL – La squadra di Simeone inizia il match su ritmi infernali, collezionando solo nei primi cinque minuti tre limpide palle gol. Al 4′ Adrian aggancia un grande passaggio all’interno dell’area e lascia partire un destro violenta che colpisce il palo alla sinistra di Pinto. L’azione prosegue e al 5′ Koke con il tap-in vincente, a due metri da Pinto, porta i suoi in vantaggio facendo esplodere di gioia il Calderon. Dopo il vantaggio, i “colchoneros” sembrano indemoniati: gli uomini di Simeone pressano i blaugrana in qualsiasi zona del campo non lasciando respiro a Iniesta e Xavi in fase di costruzione. All’11 ci prova allora Villa, che ben servito all’interno dell’area, lascia partire un tiro potentissimo ma la traversa sala questa volta Pinto.  Solo al 24′ della prima frazione di gioco arriva l’occasione per i blaugrana con Messi, che tutto solo salta in area di rigore, ma il suo colpo di testa termina oltre il palo sinistro della porta difesa da Courtois. Dopo la mezz’ora il Barcellona cerca di rallentare la manovra per abbassare i ritmi infernali dell’Atletico, ma i “colchoneros” continuano la loro pressione costante in ogni spicchio, soprattutto nella zona laterale del campo. La prima frazione termina così con il vantaggio firmato Koke.

TRIONFO ATLETICO – Nella ripresa l’andamento del match non cambia: gli uomini di Simeone continuano a mostrare la loro grinta, mentre i blaugrana sono incapaci di creare occasioni da rete con Neymar e Messi.  Al 60′ Xavi ha l’occasione per pareggiare i conti, ma il suo colpo di testa termina di poco fuori.  L’Atletico difende per poi attaccare con i suoi velocisti e al 65′ Diego, da poco entrato, ci prova ma Pinto con una splendida parata, vi si oppone senza problemi. Nel finale “El Cebolla” Rodriguez  fa partire un mancino potente, ma ancora il portiere blaugrana manda in angolo. Il Barcellona non riesce a creare pericoli importanti nell’area avversaria, e la retroguardia madrilena amministra senza problemi. Dopo tre minuti di recupero, il Calderon esplode di gioia: dopo quarant’anni l’Atletico Madrid torna in una semifinale Champions. Grandissimo risultato per “El Cholo”Simeone, che continua a portare in alto il suo Atleti.

 Il tabellino della gara: 

Atletico Madrid (4-4-1-1): Courtois; Juanfran, Miranda, Godin, Filipe Luis; Koke, Tiago, Gabi, Raul Garcia; Adrian Lopez (17′ st Diego); Villa (34′ st Rodriguez). A disp.: Aranzubia, Suarez, Alderweireld, Insua, Sosa. All.: Simeone

Barcellona (4-3-3): Pinto; Dani Alves, Bartra, Mascherano, Jordi Alba; Xavi, Busquets, Iniesta (28′ st Pedro); Messi, Fabregas (16′ st Sanchez), Neymar. A disp.: Olazabal, Montoya, Song, Adriano, Sergi Roberto. All.: Martino

Arbitro: Webb

Marcatori: 5′ Koke

Ammoniti: Koke (A), Busquets, Mascherano, Daniel Alves (B)