SHARE

Lione

Dopo Antonio Conte questa mattina, nel pomeriggio è stato il turno del tecnico del Lione Remi Garde di presenziare alla consueta conferenza pregara nella pancia dello Juventus Stadium, ecco le sue parole: “Sappiamo la forza delle due squadre, magari non è proprio equilibrato, ma sappiamo anche che nei 90 minuti può succedere di tutto. 90 minuti di calcio non sono certamente delle statistiche, non sono una scienza, per cui ce la possiamo fare, ci possiamo credere”.

Ecco la formula del tecnico francese per espugnare lo stadio bianconero: “Ci vogliono sicuramente tanti ingredienti, ci vuole una grande concentrazione, una grandissima determinazione e anche dimostrare solidarietà tra di noi. Credo che dovremmo essere in grado di compensare la forza individuale con la nostra forza dl gruppo, la forza della squadra. E magari ci vuole anche un pizzico di fortuna. Infine credo che sia nelle situazioni offensive che difensive dovremmo essere molto bravi e avere un pizzico di fortuna”.

Infine un elogio all’esperienza della Juve, e in particolare a Pirlo e Buffon: “Se accumuliamo le partite di Pirlo e Buffon in Europa, magari hanno più partite messe insieme rispetto al 90% delle squadre di Ligue 1. L’esperienza è una cosa importante, ma relativa. I miei giocatori hanno sicuramente l’abitudine di giocare insieme e questo è un dato molto importante per noi. Credo che l’esperienza non sia quella che fa sempre la differenza. Secondo me, la concentrazione e il rigore dal punto di vista difensivo, sono delle chiavi ancora più importanti dell’esperienza”