SHARE

foto-galliani-barbara-277758-2

Prosegue la ricerca del nuovo direttore sportivo rossonero che sostituisca lo storico Ariedo Braida, già accordatosi con la Sampdoria per la prossima stagione. La lista dei candidati è ormai nota, con Sean Sogliano, ds del Verona, sempre in pole. La preferenza di Adriano Galliani, forte anche del consenso di Barbara Berlusconi, è ormai chiara, ma l’Hellas non ha intenzione di privarsi del suo uomo-mercato, opponendosi di fatto a una risoluzione consensuale anticipata. E’ recente però l’indiscrezione di una proposta di rinnovo del contratto in scadenza tra un anno pervenuta al ds da parte del presidente veronese Maurizio Setti. Sogliano però non ha sciolto ancora le riserve, e attende le mosse ufficiali del club rossonero.

L’altro nome caldo è quello di Giovanni Galli, storico portiere del Milan di fine anni ottanta, che vanta la stima di Galliani e delli stesso Berlusconi. Un incontro informale tra l’ex portiere e l’ad rossonero c’è già stato in occasione della gara vinta dal Milan in quel di Firenze. Anche in questo caso si attendono mosse ufficiale del club di Via Aldo Rossi, che però ha già ottenuto la disponibilità di Giovanni Galli a ritornare in CasaMilan. C’è, inoltre, una via alternativa e di prospettiva: il Milan potrebbe assumere Galli, posticipando l’arrivo di Sogliano al 2015, cioè dopo la fine del suo contratto con il Verona. In fondo il vero ricambio tecnico potrà essere attuato soltanto l’anno prossimo, quando molti contratti pesanti saranno in scadenza. Sarà quello, infatti, il momento adatto per il ringiovanimento della rosa tanto auspicato.