SHARE

STO_7785AA

Il centrocampista nerazzurro Fredy Guarin insieme a Denis Dekovic, Design Director Global Nike Football Footwear, hanno mostrato per la prima volta in Italia le Nike Magista presso l’Aero-static Dome, installazione Nike a Palazzo Clerici.

Milano, 11 Aprile 2014 – Oggi Fredy Guarin ha presentato alla stampa italiana la scarpa che indosserà ai Mondili: Nike Magista. L’evento si è tenuto durante la Milano Design Week presso l’Aero-static Dome, l’installazione Nike a Plazzo Clerici ispirata alla tecnologia Flyknit. La Magista infatti è la prima scarpa da calcio che utilizza questa tecnologia applicata nel 2012 alle scarpe da running.

Progettata per garantire una miglior calzata, tocco e aderenza, Magista è stata pensata per il playmaker creativo. La tecnologia Flyknit di Nike è stata appositamente adattata al calcio, collocando il piede più vicino alla palla e permettendo un maggior controllo e una migliore percezione della palla.

Nata dopo quattro anni di R&S nel laboratorio di ricerca Nike Sport Research Lab e con i suggerimenti di alcuni dei migliori giocatori del mondo, tra cui Andrés Iniesta e Mario Gotze, Magista è progettata per favorire una creatività devastante in un gioco in cui lo spazio è scarso.

La tecnologia Flyknit garantisce una percezione, una calzata e un controllo senza precedenti, creando una sensazione simile a quella di una calza,  quasi una seconda pelle,  e permette di inserire,  lavorandoli direttamente nelle maglie dentro la scarpa,  resistenza e sostegno. Magista presenta anche un nuovo collo alto Dynamic Fit  per una calzata più aderente e una migliore consapevolezza dei movimenti e dell’interazione del corpo con il terreno e la palla.

Nike Magista sarà disponibile in pre-ordine su Nike.com il 29 Aprile e nei Nike store selezionati a partire dal 22 Maggio.

Le dichiarazioni di Fredy Guarin a margine della presentazione della nuova scarpa Nike: “È un anno difficile, da affrontare a testa alta per raggiungere i nostri obiettivi. Abbiamo assolutamente bisogno di vincere la prossima partita. Non abbiamo avuto fortuna finora, ma dobbiamo pensare solo al futuro e a noi stessi. Il presidente Thohir ci sta trasmettendo animo e positività, lo ha fatto anche nell’ultimo incontro che abbiamo avuto”, aggiunge il colombiano.

“Siamo in vantaggio sulle concorrenti, dipende solo da noi. Pensiamo alla Samp e poi guarderemo alle partite successive. Quella di domenica è una sfida fondamentale per tutti, non solo per Icardi, che è un ex. Lui sta facendo benissimo e speriamo continui così”.
Guarin è reduce da una partita contro il Livorno, due settimane fa, in cui un suo errore ha causato il 2-2 degli avversari, ma giura di essersi lasciato l’episodio alle spalle: “Ero arrabbiato con me stesso, è stato un momento particolare. Ringrazio i compagni che mi sono stati vicini. In ogni caso è passata, ora sto lavorando come sempre per essere a disposizione”. Pochi giorni prima della trasferta in Toscana, Guarin ha firmato il rinnovo contrattuale con l’Inter. “Ho trovato un accordo per altri tre anni, spero di poter rinnovare ancora in futuro. Non ho firmato pensando se andrò via tra un anno oppure no, l’ho fatto perché sto bene all’Inter”.