SHARE
Un contrasto tra Missiroli (a sinistra) e Dessena.
Un contrasto tra Missiroli (a sinistra) e Dessena.
Un contrasto tra Missiroli (a sinistra) e Dessena.

Un calcio di rigore di Ibraimi ad inizio ripresa salva il Cagliari sul campo di un Sassuolo all’ultima spiaggia, nonostante il vantaggio emiliano siglato da Zaza nel primo tempo. Lo scontro salvezza del sabato, infatti, finisce 1-1. Risultato che soddisfa soprattutto i sardi che evitano di precipitare nella zona caldissima della classifica dove invece rimane inchiodato il Sassuolo di Di Francesco nonostante una prestazione generosa.

APRE ZAZA- Il Sassuolo sa di giocarsi tanto se non tutto in questa partita e prova a fare la partita. La prima occasione arriva dopo ventiquattro minuti quando Berardi liberatosi in area calcia male di sinistro e Avramov blocca senza patemi. Che però arrivano puntuali al 36’ con una gran palla filtrante di Sansone per Zaza, l’ex Ascoli difende palla e da distanza ravvicinata scarica in rete col sinistro per il vantaggio nero verde su cui si va a riposo.

PARI LAMPO- Se il primo tempo era partito in sordina, la ripresa comincia col botto. Pronti via, infatti arriva il pareggio del Cagliari. E’ passato solo un minuto quando Antei in area stende colpevolmente Ibarbo che manda Ibraimi sul dischetto. Al numero dieci sardo non tremano le gambe e con una botta di sinistro batte Pegolo, che pure aveva intuito, agguantando un pari fondamentale per il Cagliari. Il pari però sta bene solo ai sardi, mentre il Sassuolo ha bisogno dei tre punti e prova a riversarsi in avanti. Di pericoli per Avramov però non ne arrivano molti. Uno dei pochi squilli emiliani, però, è clamoroso. Al 66’ Gazzola mette in mezzo da destra, Missiroli fa da sponda per Floro Flores (da poco subentrato a Berardi) che si gira alla grande in area di rigore ma il suo diagonale a botta sicura finisce clamorosamente a lato. Nel finale il Sassuolo va all in e sfiora il gol da tre punti con Sansone che, pescato, in area si gira bene ma il suo tiro mancino finisce di un soffio a lato e lascia il Sassuolo a 25 punti al penultimo posto in classifica.