SHARE

biabiany parma

BOLOGNA 6.5 I ragazzi di Ballardini mettono tutto l’agonismo possibile in campo per cercare di colmare il gap tecnico: l’impresa riesce a metà, ma i rossoblu hanno veramente poco da rimproverarsi se non la buona occasione sprecata da Cristaldo

Gianluca Curci 5.5 Si fa sorprendere dal diagonale di Palladino che tira fuori il coniglio dal cilindro: nell’unica occasione in cui viene chiamato in causa è poco reattivo

Nicolò Cherubin 6.5 Attenzione e personalità in difesa, mette a segno una rete pesantissima da attaccante vero con la complicità di un Paletta non irresistibile. Lascia il campo infortunato (dal 71′ Andrea Mantovani 6 Pochi minuti, partecipa al fortino durante l’assalto finale del Parma)

Mikael Antonsson 5.5 Poco reattivo sul gol di Palladino, non si fa superare da Biabiany nella prima frazione: esce intero da un duello impari

Cesare Natali 6 Leader difensivo, molto bravo negli anticipi di testa, si fa sentire dal punto di vista fisico: spostarlo è un’impresa per pochi

Archimede Morleo 6.5 Stantuffo inesauribile sulla fascia sinistra, annulla Schelotto nella prima frazione. Nel secondo tempo il suo avversario diventa Biabiany e si occupa più bella fase difensiva

Gyorgy Garics 5.5 Raramente il Bologna affonda dalla sua parte, prima Biabiany e poi Palladino lo costringono agli straordinari

Erik Friberg 5.5 Molta quantità ma pochissima qualità: sbaglia molti controlli di palla, a 28 anni è ancora acerbo tecnicamente, compensa con la generosità (dal 75′ Diego Perez 6 Il ruvido uruguagio viene mandato nella mischia da Ballardini per difendere il risultato nel finale)

Michele Pazienza 6 Legna e geometrie a centrocampo, il centrocampista ex di Napoli e Juventus da equilibrio alla squadra

Lazaros Christodoulopoulos 7 E’ lui l’uomo attorno al quale si aggrappano le residue speranze di salvezza del Bologna: è molto propositivo, a volte sbaglia la giocata ma galleggia fra le linee e si rende pericoloso in più occasioni

Panagiotis Kone 6 Il capitano del Bologna, dopo un primo tempo non eccezionale, tira fuori una buona prestazione nella seconda frazione: meglio a sinistra che a destra

Jonathan Cristaldo 5.5 Si vede poco, incredibile il gol sbagliato con salvataggio sulla linea di Cassani: sostituito poco dopo (dal 65′ Robert Acquafresca 6 Si crea qualche buona occasione, ma Paletta e Lucarelli non sono due clienti facili)

PARMA 6 La squadra di Donadoni ottiene un punto con una prestazione nel complesso bruttina: segnare alla prima occasione è un merito, ma creare poco o niente contro una delle ultime della classe è poco per una squadra con velleità d’Europa

Antonio Mirante 6.5 Sempre attento, viene chiamato in causa solamente nel finale da Acquafresca: partita nel complesso tranquilla, solo un paio di uscite rischiose

Cristian Molinaro 5.5 Spinge molto ma dietro delle volte lascia voragini, impreciso al momento del cross o della conclusione: prestazione insufficiente

Gabriel Paletta 5.5 Grave errore sul gol subito, è lui a perdersi Cherubin: la prestazione sarebbe nel complesso più che sufficiente, ma l’errore pesa come un macigno

Alessandro Lucarelli 5 Non una bella prestazione del capitano gialloblu: si perde in più di un’occasione gli avanti della squadra di casa, rischiando un passivo pesante

Mattia Cassani 6.5 Provvidenziale il salvataggio sul tiro di Cristaldo: vale come un gol. Molto attento dietro, limita la sortite offensive ma è il migliore della retroguardia

Marco Marchionni 5.5 E’ in cabina di regia a dettare i tempi ma difficilmente trova l’imbucata decisiva grazie al pressing asfissiante degli avversari

Afriyie Acquah 6 Il migliore del centrocampo gialloblu, è un po’ ruvido ma molto prezioso in fase difensiva: rischia un po’ per una spinta su Lazaros ma il suo apporto è prezioso

Walter Gargano 5.5 Ci si aspettava più apporto da parte dell’uruguagio: corre molto, ma quasi sempre a vuoto (dal 71′ Gianni Munari 6 Donadoni vuole sfruttare i suoi inserimenti: si vede poco davanti ma fa un recupero importante nel finale)

Ezequiel Schelotto 5 Spinge poco o niente lasciando Morleo libero di affondare, sostituito a inizio ripresa (dal 56′ Carvalho de Oliveira Amauri 5.5 35 minuti in cui è un vero e proprio desaparecido)

Jonathan Biabiany 7 Il migliore in campo: mette in difficoltà prima Garics, poi fa rinculare Morleo e serve l’assist per il pareggio di Palladino. Imprescindibile

Raffaele Palladino 6.5 Non fa una grande partita: da falso nove soffre molto la fisicità dei centrali rossoblu ed è costretto a girare a largo. Il gol è di pregevolissima fattura e gli vale mezzo punto in più