SHARE

stevie g

Il 34/o turno di Premier verrà ricordato negli annali come quello in cui il Liverpool di Rodgers battè il Manchester City, vera e propria corazzata costruita per vincere il titolo; quello che vide le lacrime di capitan Gerrard a fine partita e il suo discorso ai compagni a fine match, raggruppati in cerchio, consci che la Premier fosse un passo più vicina ma non ancora vinta. Sarà ricordato come il giorno della rete decisiva di Coutinho, scaricato dall’Inter e risorto sulle rive del Mersey; Liverpool- Manchester City è stato tutto questo e anche di più, una partita di altri tempi che ha visto il doppio vantaggio Reds, la rimonta dei Citizens, il quasi sorpasso sventato dal miracolo di Mignolet su Dzeko e la rete decisiva del piccolo brasiliano.

Il 34/o turno, oltre a Liverpool- City, offre però anche altri verdetti. Innanzi tutto che il Chelsea di Mourinho è duro a morire e, grazie alla rete di Demba Ba contro lo Swansea, continua a rimanere aggrappato alla corsa per il titolo; nel prossimo turno i Blues giocheranno contro il Sunderland, aspettando la sfida di Anfield contro i Reds del 27 Aprile. Poi che l’Everton continua a sognare un posto nella prossima Champions League: la vittoria contro il Sunderland permette agli uomini di Martinez di scavalcare l’Arsenal al quarto posto in classifica, in una lotta che sarà serrata fino alla fine. Infine che in coda è tutto aperto per la salvezza: il Fulham, alla seconda vittoria consecutiva, ha oramai solo più due punti di distacco dal quart’ultimo posto in classifica, occupato attualmente dal Norwich; il Norwich stesso, che perdendo al Craven Cottage ha subito la terza sconfitta consecutiva in un match- salvezza, ha dilapidato tutto il vantaggio che aveva e dovrà stringere i denti per non arrivare ad una retrocessione che avrebbe dell’incredibile; il Cardiff, vincendo a Southampton, continua a rimanere attaccato al treno salvezza e, nel prossimo turno, potrebbe approfittare degli impegni proibitivi del Norwich contro il Liverpool e del Fulham contro il Tottenham. L’unica squadra che sembra oramai senza speranze è il Sunderland di Poyet, con sette punti di ritardo dalla zona salvezza ma con ancora due partite da recuperare.

RISULTATI

Crystal Palace- Aston Villa 1-0: 76′ Puncheon.

Fulham- Norwich 1-0: 40′ Rodallega.

Southampton- Cardiff City 0-1: 65′ Cala.

Stoke City- Newcastle 1-0: 42′ Pieters.

Sunderland- Everton 0-1: 75′ aut. Brown.

West Bromwich- Tottenham 3-3: 1′ Vydra (W); 4′ Brunt (W); 31′ Sessegnon (W); 34′ aut. Olsson (T); 70′ Kane (T); 94′ Eriksen

Liverpool- Manchester City 3-2: 6′ Sterling (L); 26′ Skrtel (L); 57′ Silva (M); 62′ aut. Johnson (M); 78′ Coutinho (L).

Swansea- Chelsea 0-1: 68′ Ba.

Arsenal- West Ham, post. 15/04

Manchester United- Hull City, post. 6/05

CLASSIFICA

Liverpool 77; Chelsea 75; Manchester City 70**; Everton 66*; Arsenal 64*; Tottenham 60; Manchester United 57*; Southampton 48; Newcastle 46; Stoke 43; West Ham 37*; Crystal Palace 37*; Hull City 36*; Aston Villa 34*; Swansea 33; West Bromwich 33*; Norwich 32; Fulham 30; Cardiff 29; Sunderland 25**.

*una partita in meno; **due partite in meno.