SHARE

guardiola

Vincere sempre può creare insoliti problemi. Ne è la prova anche il fenomenale Bayern Monaco guidato da Pep Guardiola. Sembra strano anche pensare ad una situazione simile, ma la squadra dei record che ha conquistato la Bundesliga a marzo, è a secco di vittorie da 3 giornate di campionato. Una situazione paradossale creatasi dopo aver avuto la certezza matematica della conquista del titolo. Un calo di concentrazione inaccettabile per l’ex tecnico del Barcellona che cerca di tenere sulla corda i suoi in vista del match di questa sera valido per la semifinale di Coppa di Germania contro il Kaiserslautern ma soprattutto per non perdere la concentrazione in vista della semifinale di Champions League in programma il 29 aprile contro il Real Madrid. L’occasione per il riscatto arriva subito questa sera e il tecnico non vuole lasciare nulla al caso:

“Se giochiamo come abbiamo fatto nelle ultime 3 partite, non arriveremo a nessuna finale . La condizione fisica dei giocatori è l’ultimo motivo per cui si gioca male. Riusciremo a qualificarci per le due finali se tutti, come squadra, lo vorremo. Tutto si decide nella testa. A volte perdere una partita (riferimento al ko contro il Borussia Dortmund) può favorire la crescita. Ho visto cosa succede qui quando si perde. Nelle sconfitte si impara a conoscere i giocatori, il club, i giornalisti”.