SHARE

Pavoletti

Allo stadio Ezio Scida di Crotone va in scena l’anticipo pomeridiano di questa insolita giornata di Serie B, giocata integralmente di giovedì. Nella centesima panchina di mister Drago, il Crotone va a caccia di tre punti preziosi per la corsa alla Serie A, ma senza il neo-nazionale Bernardeschi, soltanto in panchina. Il Varese di Sottili, con gravi difficoltà di formazione, insegue una vittoria che apporterebbe maggiore sicurezza alla classifica dei lombardi.

LA PARTITA – Nei primi minuti la gara offre un Varese compatto e aggressivo, che approfitta dei palloni recuperati per pungere la retroguardia rossoblu. Al 10’ i lombardi concretizzano subito alla prima vera occasione con Pavoletti che approfitta dell’errato piazzamento della difesa del Crotone, per battere con un pallonetto dal limite un colpevole Gomis, molto insicuro nell’uscita. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere, e dopo essere andati vicini al gol di testa su corner, è Giannone con un tiro a giro col mancino a regalare il pareggio ai suoi dopo soli 5 minuti. Dopo il pareggio la gara sembra riequilibrarsi, e i ritmi forsennati dei primi venti minuti calano alla distanza. Il Varese tenta di spezzare il ritmo portato dalle sortite offensive degli uomini di Drago che alla mezz’ora vanno vicini al vantaggio con Mazzotta che dalla sinistra scaglia un diagonale mancino di poco a lato. Prima dell’intervallo è ancora il Crotone a farsi vivo con Cataldi che servito di tacco da Giannone in area, trova solo l’esterno della rete. Nel finale di frazione il match si surriscalda con cartellini gialli che fioccano da ambo le parti. Termina così il primo tempo 1-1, dopo 45 minuti equilibrati, che hanno visto i padroni di casa provarci maggiormente.

Al rientro dagli spogliatoi, gli uomini di Drago completano la rimonta, portandosi in vantaggio con Cataldi che infila di testa Bressan su cross al bacio di Bidaoui, ben servito da uno scatenato Galardo, autore di una splendida azione personale. All’ora di gioco il Varese passa dalla padella alla brace, a causa dell’espulsione di Damonte, che colleziona in pochi minuti prima un doppio giallo, per trattenuto e per fallo di gioco su Galardo. In vantaggio di un gol e di un uomo, il Crotone può gestire, e si rende pericoloso al 67’ con Giannone, che vede respinto il suo tiro dai pugni di Bressan. A 20 dal termine, proprio nel momento di maggior sofferenza, il Varese trova il gol del pareggio alla prima occasione della ripresa, ancora con Pavoletti che in girata tramuta in gol un cross dalla bandierina. Drago fa entrare Diop e Bernardeschi per l’assalto finale, ed è proprio l’attaccante senegalese a procurarsi a 8 dalla fine un calcio di rigore, approfittando di un’ingenuità di Blasi che lo stende in area, lsciando i suoi in nove. Dal dischetto al 39’ Bernardeschi porta in vantaggio nuovamente i padroni di casa spiazzando Bressan dagli undici metri.

E’ il gol che decide il match. I calabresi salgono momentaneamente al terzo posto in classifica con 55 punti.