SHARE

allegri tassotti

Il Tottenham ha intenzione di affidare la propria panchina a Massimiliano Allegri, libero da vincoli dopo l’esonero ricevuto dal Milan nello scorso gennaio. Il tecnico livornese assumerebbe il ruolo di manager degli Spurs a partire dalla prossima stagione e ritroverebbe a fargli da secondo a Londra Mauro Tassotti, suo vice in rossonero e che a sua volta saluterebbe Milanello dopo oltre 30 anni spesi prima sul campo come giocatore e poi in panchina con svariati ruoli.

REFOUNDING – A volere Allegri al Tottenham sarebbe il direttore generale, Franco Baldini, che intende rilanciare le ambizioni del club di White Hart Lane dopo il fallimento del progetto Villas-Boas ed il periodo di transizione che dura da dicembre con Tim Sherwood al timone della gestione tecnica, dalla quale però stanno incorrendo dei problemi con alcuni giocatori come Lamela, Capoue e Sigurdsson, strapagati dalla dirigenza dei bianchi ed ora sistematicamente lasciati in tribuna.

ITALIANS – Per Allegri si tratterebbe di una grossissima occasione per ripartire dopo il triste epilogo milanista, e forse va letto in questo senso il rifiuto dell’ex mister del Diavolo di rinunciare alla chiamata della Grecia, che gli aveva offerto il ruolo di commissario tecnico nelle ultime settimane. Allegri starebbe già studiando l’inglese e per quanto riguarda Tassotti il livornese starebbe facendo di tutto per portarselo appresso. Inoltre lo stesso Tassotti sarebbe molto allettato da questa possibilità.