SHARE

pogba

La Serie A prosegue con il match fra Juventus e Bologna: i bianconeri hanno l’occasione di portarsi a +11 dalla Roma in attesa della partita di Firenze di questa sera mentre i rossoblu, agganciati nel pomeriggio dal Sassuolo, sono alla disperata ricerca di punti salvezza. Ballardini, due pareggi allo Juventus Stadium con Cagliari e Genoa, schiera una formazione molto chiusa con Friberg sulla trequarti in marcatura fissa su Pirlo mentre Conte fa turnover in vista della semifinale d’andata contro il Benfica e lascia a riposo Tevez e Vidal.

MONOLOGO BIANCONERO La squadra di Ballardini, come prevedibile, si schiera in campo con un atteggiamento rinunciatario: Cristaldo, isolatissimo, non viene seguito nella ripartenze dalla squadra e Buffon rimane inoperoso. I bianconeri, attaccando su ritmi bassi, non riescono ad avere la meglio sul castello difensivo costruito dall’allenatore felsineo: la migliore occasione capita sui piedi di Pogba nei primi minuti, ma il francese colpisce mollemente e non crea problemi a Curci. Poche emozioni nella prima frazione: Giovinco è il più frizzante dei suoi, Pirlo calcia due punizioni non irresistibili e l’attrazione maggiore è il duello rusticano fra Pogba e Christodouloupulos. Al riposo si va sullo 0-0: è monologo bianconero, con i rossoblu che si fanno vedere solamente in occasione di un calcio d’angolo, ma il Bologna riesce a mantenere il risultato inchiodato sul pareggio.

LA RISOLVE POGBA Nella seconda frazione i bianconeri entrano in campo con un piglio diverso: il pressing alto è molto più aggressivo rispetto al primo tempo e il Bologna rimane schiacciato, riuscendo solamente a sparacchiare qualche pallone nella metà campo avversaria. Molto positivo il centrocampo bianconero, soprattutto la catena di destra con Isla e Pogba che a turno arrivano sul fondo: il vantaggio è solo questione di tempo e arriva grazie al golden boy bianconero che stoppa ed esplode dal limite dell’area un diagonale destro che non lascia scampo a Curci. La prodezza del classe ’93 vale 3 punti: dopo pochi minuti Curci fa una bella parata su Isla, mentre Pogba colpisce male con l’esterno mandando il pallone a lato.

I bianconeri amministrano nel finale contro una squadra rinunciataria, inutile il tentativo di assalto finale con Laxalt ed Acquafresca: missione riuscita per la squadra di Antonio Conte che riesce ad avere la meglio su un coriaceo Bologna ben messo in campo da Ballardini.