SHARE

mourinho scampia

Nel 2006 fu scattata una foto di Jose Mourinho, allenatore del Chelsea, con degli apparenti semplici tifosi in un hotel di Barcelona dove i Blues erano ospiti prima della partita di Champions League.

Otto anni dopo la stessa foto diventa un indizio ed un alibi per tre boss accusati di omicidio. Succede a Napoli dove due pentiti accusano Carmine Pagano, Carmine Amato e Rito Calzone di essere i mandanti di un delitto ma agli atti gli avvocati dei boss depositano delle immagini che potrebbero scagionare i tre.

Le immagini, pubblicate in esclusive dal quotidiano Il Roma di Napoli, sono state scattate tra il 3 e il 6 marzo 2006 ed immortalano i tre protagonisti di questa storia accanto a Josè Mourinho e ai giocatori del Chelsea. L’omicidio è avvenuto il 5 marzo 2006  in una sala bingo di Mugnano, nel Napoletano, mentre i tre imputati hanno alloggiato proprio in quei giorni all’hotel Arts in lussuose suite costate 7mila euro a persona. Approfittando della presenza, nello stesso albergo, della squadra del Chelsea i tre hanno scattato delle foto ricordo con il mister e con la squadra. Infatti oltre allo Special One, Pagano, Amato e Calzone sono immortalati in posa con tre calciatori della squadra londinese (Hernan Crespo, Frank Lampard e Nuno Morais).

Insieme alle foto i legali dei tre hanno anche depositato i biglietti aerei e le ricevute dell’albergo. Oggi è prevista la requisitoria del procuratore generale mentre nella scorsa udienza un cittadino spagnolo, chiamato a deporre, ha confermato la presenza di Pagano, Amato e Calzone nell’albergo di Barcellona in quel periodo.

crespo camorra

SHARE