SHARE

FBL-ITA-SERIEA-PARMA-ROMA

Rudi Garcia, tecnico della Roma, crede fermamente nello scudetto. In un’intervista a Sport Mediaset l’ex Lille, nonostante gli otto punti di distacco, lancia un messaggio chiaro alla Juventus e ai suoi giocatori: “Tenere alta la concentrazione e crederci, tutto è ancora possibile e aperto”. Il tecnico ci crede e sogna un futuro altrettanto roseo per la sua Roma con il ritorno in Champions League ormai assicurato:

“Voglio rimanere alla Roma, ma voglio una squadra competitiva, capace di affrontare la Champions e contemporaneamente lottare per lo Scudetto. La mia volontà è chiara, quello che penso l’ho già detto alla società. Non mi interessano le voci su Paris Saint-Germain o altre squadre. Non pongo condizioni particolari, dico però che l’anno prossimo giocheremo la Champions e dovremo essere pronti”

Affrontare la Champions e lo Scudetto in contemporanea, una squadra competitiva su tutti i fronti e in grado di superare la fase a gironi della competizione dalle grandi orecchie. Ma anche aumentare la qualità della squadra considerando che secondo Garcia il prossimo campionato sarà più difficile di quello visto quest’anno. Sul mercato però non si fanno ancora nomi anche se ovviamente la società è felice di poter pianificare il lavoro fin da subito considerando il secondo posto e l’accesso diretto alla Champions conquistato matematicamente a Firenze.

Chiosa finale con una velenosa stoccata al Livorno, colpevole, secondo il tecnico, di aver giocato sottotono contro la Juventus:

“Nelle ultime giornate abbiamo visto giocare contro la Juve squadre che lottavano per la salvezza e che poi sul campo non hanno fatto niente. Mi auguro che il Sassuolo (prossimo avversario della Juventus) giochi a viso aperto”

SHARE