Roma inarrestabile, Pjanic e Gervinho liquidano il Milan

Roma inarrestabile, Pjanic e Gervinho liquidano il Milan

Foto tratta da corrieredellosport.it
Foto tratta da corrieredellosport.it

Nell’anticipo del venerdì valido per la 35/a giornata la Roma, certa del secondo posto, affronta un Milan in cerca del pass per l’Europa League. Garcia si affida al tridente Totti-Ljajic-Gervinho, optando per una difesa interamente brasiliana con Dodò confermato a sinistra e Toloi al centro. Dall’altra parte Seedorf tira fuori l’artiglieria pesante con Kakà, Taarabt e Honda alle spalle di Balotelli.

PJANIC MAGO – L’inizio di gara è intenso ma le occasioni latitano. La prima occasione si registra al 20′ con Dodò che calcia da buona posizione: pallone alto di poco. Sei minuti più tardi bellissima combinazione in velocità tra Pjanic e Ljajic, l’ex giocatore della Fiorentina calcia ma un super intervento di Rami gli nega il gol. La Roma aumenta il ritmo cercando di penetrare tra le maglie bianche degli avversari ma la porta di Abbiati, ad esclusione di un paio di tentativi a lato di Totti e De Rossi, non corre alcun pericolo. A due minuti dall’intervallo, però, Pjanic prende per mano i suoi e con una splendida giocata sblocca la gara. Il bosniaco supera con classe e velocità tre avversari  di fila (un po’ troppo teneri) e batte Abbiati col destro. 1-0 e standig ovation per l’invenzione del numero 15 di Garcia. Poco dopo Tagliavento fischia la fine del primo tempo e manda le squadre negli spogliatoi. Roma avanti con il minimo sforzo su un Milan impalpabile e mai capace d’impensierire De Sanctis nei primi 45 minuti.

TAP-IN GERVINHO – Nessun cambio nell’intervallo, squadre in campo con gli stessi 22 del primo tempo. Pronti-via e al quarto minuto il Milan va vicinissimo al pari: Kakà serve un pallone d’oro a Montolivo che arriva in corsa e col piatto sfiora il palo alla destra di De Sanctis. L’inizio ripresa è vivace e caratterizzato da rapidi capovolgimenti di fronte. Il tiro di Taarabt viene contrastato all’ultimo da Toloi, quello di Pjanic da una super parata di Abbiati in angolo. Al 59′ primo cambio della gara: Seedorf richiama Muntari e inserisce Essien. Nonostante il buon avvio del diavolo, la Roma continua ad essere padrona del campo e al 65′ Gervinho chiude la gara al termine di una bella ripartenza in velocità: Totti scarica un destro potente, Abbiati respinge, l’ivoriano arriva e buca per la seconda volta la porta rossonera. A venti minuti dalla fine Balotelli abbandona il campo tra i fischi, al suo posto Seedorf getta nella mischia Pazzini. E’ il cambio della disperazione, ma non sortisce gli effetti sperati. Il Milan è in difficoltà: Maicon sfonda sulla destra, la retroguardia rossonera respinge alla meno peggio. Dopo un paio di vani tentativi milanisti su cui è attento De Sanctis e l’ovazione dell’Olimpico per Miralem Pjanic (strepitoso stasera), Tagliavento fischia la fine. Con quest’ennesimo successo la Roma raggiunge la stratosferica quota di 85 punti, mentre per il Milan la corsa ad un posto in Europa si fa sempre più complicata.

Tabellino

Roma-Milan 2-0 43′ Pjanic, 65′ Gervinho

Roma: De Sanctis; Maicon (83′ Torosidis), Toloi, Castan, Dodò; De Rossi, Pjanic (86′ Taddei), Nainggolan; Ljajic, Totti (77′ Florenzi), Gervinho. All. Rudi Garcia

Milan: Abbiati; Bonera, Mexes, Rami, Constant; Montolivo, Muntari (59′ Essien); Taarabt, Honda (81′ Robinho), Kakà; Balotelli (70′ Pazzini). All. Clarence Seedorf

Ammoniti: Muntari, Honda, Pjanic, Totti, Nainggolan, Rami