SHARE
Il gol di Demba Ba che sfrutta lo scivolone di Gerrard.
Il gol di Demba Ba che sfrutta lo scivolone di Gerrard.
Il gol di Demba Ba che sfrutta lo scivolone di Gerrard. (Ph. PA)

La corsa del Liverpool al sogno di vincere la Premier League si infrange contro il pullman posizionato da Josè Mourinho davanti alla propria porta. Lo stesso bus che aveva regalato lo zero a zero di Madrid, porta una clamorosa vittoria del Chelsea ad Anfield Road per 2-0 grazie a un gol di Demba Ba, bravo a sfruttare uno sfortunato scivolone di Gerrard nel finale di primo tempo, e ad uno di Willian in contropiede allo scadere.

CLAMOROSO GERRARDMourinho tiene fede solo in parte alla minaccia avanzata in settimana di schierare le riserve, soprattutto affidandosi al ragazzino classe ’93, Kalas, in mezzo alla difesa. La strategia dei Blues è praticamente la stessa del Calderon, tutti dietro a cercare di tenere la porta inviolata e ripartire in contropiede. Il Liverpool, invece, parte con la solita aggressività a caccia del vantaggio. Il primo acuto però è del Chelsea con Ashley Cole che al 6’ impegna Mignolet con una botta mancina da fuori. Il Liverpool reagisce e va vicino al gol al 14’ con Sakho che, servito in area da Suarez, spara alto. Al 38’ il Chelsea protesta per un netto mani in area di Flanagan su tiro di Salah, sembrava rigore ma Atkinson lascia correre. Al 48’però, la sorte ripaga Mournho. Gerrard scivola incredibilmente davanti alla propria area di rigore col pallone tra i piedi, spalancando a Demba Ba la via della porta. L’attaccante ex Newcastle è freddo nel battere Mignolet e a sfruttare il regalo portando in vantaggio il Chelsea.

CATENACCIO MOU– Nella ripresa il Chelsea se possibile sta ancora più basso rispetto ai primi 45’. Allora l’unica chance per aprire il catenaccio dei Blues, per il Liverpool è rappresentata dai tiri da fuori dalla distanza. Così al 59’ ci prova Allen con un destro al volo indirizzato all’angolino sul quale Schwarzer è miracoloso. Così come Mignolet bravo a respingere un tentativo da fuori di Schurrle al 62’. Cinque minuti dopo a calciare dal limite è Gerrard, voglioso di riscatto, ma il suo tiro è centrale. Il capitano dei Reds ci prova anche di testa al 79’ ma il risultato è identico. Nel finale il Liverpool prova a cingere d’assedio l’area del Chelsea, riversando decine di palloni nell’area di Schwarzer, bravissimo a respingere un destro di Suarez in pieno recupero,  ma il muro eretto da Mourinho regge fino alla fine, riaprendo clamorosamente la Premier League anche grazie al gol del 2-0 di Willian al 94’ su un contropiede portato avanti dal grande ex Fernando Torres, altruista nel servire al brasiliano il tap in del raddoppio, e a chiudere il match. In attesa della partita del Manchester City, ora il Chelsea si porta a meno due dal Liverpool capolista, mentre i Citizens vincendo le due partite in meno rispetto alle rivali salirebbero in vetta alla Premier accanto ai Reds.