SHARE

barcellona

 

Al “Madrigal”il Barcellona la spunta nel finale dopo una rimonta incredibile propiziata da due autogol. Cani porta in vantaggio i suoi alla fine del primo tempo; nella ripresa arriva prima il raddoppio del “Sottomarino Giallo” , poi la rimonta incredibile di Messi e company che fissano il punteggio sul definitivo2-3. I blaugrana restano a meno quattro dalla capolista Atletico Madrid, vittoriosa quest’oggi al Mestalla contro il Valencia.

VANTAGGIO CANI – La partita inizia su ritmi blandi con le due squadre che giocano prevalentemente a centrocampo, sfruttando la velocità dei propri attaccanti. Gli uomini del Tata Martino provano ad accendersi ma Messi è pericoloso solo con tiri dalla distanza.  Il Villareal chiude bene tutti gli spazi per poi ripartire in contropiede con l’imprevedibile Cani. Il gol dei padroni di casa arriva proprio nei minuti finali con lo stesso centrocampista del “Sottomarino giallo” che spacca la difesa avversaria con il suo movimento e con un preciso tiro supera Pinto. Il primo tempo termina con il vantaggio di una lunghezza del Villareal ai danni di un Barcellona con poche idee.

RADDOPPIO VILLAREAL –  Il Barcellona inizia subito ad imporre il proprio gioco, cercando in tutti i modi il gol del pareggio: Messi ci prova con un tiro a giro ma Sergio Asenjo respinge a lato. E’ancora il campione argentino ad impegnare il portiere avversario direttamente da calcio di punizione, ma il portiere spagnolo blocca senza problemi. Al 54′ arriva però la beffa per la squadra di Martino: cross di Aquino, colpo di testa vincente di Trigueros che supera ancora una volta Pinto. Il Villareal si porta così sul due a zero, continuando a dimostrare le proprie qualità in ripartenza. La squadra di Martino, invece, sembra aver accusato il colpo faticando a trovare il pertugio giusto per colpire i padroni di casa. Ci prova anche Don Andres Iniesta con un tiro a giro che finisce di pochissimo fuori con Sergio Asenjo che tira un sospiro di sollievo. Al 61′ Martino rivoluziona la formazione con un doppio cambio: entrano in campo di Tello e Fabregas per dare maggiore vivacità alla manovra blaugrana. Al 64′ arriva il gol dei blaugrana con un’autorete di Gabriel su un pallone impazzito messo in mezzo da Dani Alves, che sorprende il portiere del Villareal. Al 79′ arriva il pareggio del Barcellona, ancora una volta con un’autorete, questa volta di Musacchio. Gli uomini di Martino, seppur fortunati, riescono a ribaltare il match contro il Villareal. Passano solo due minuti arriva il vantaggio insperato dei blaugrana con un gol di Messi, che tutto solo in area supera il portiere spagnolo del Villareal. 27esimo gol in questo campionato per la “Pulce”, che alza le mani al cielo per dedicare la vittoria a Tito Vilanova, scomparso prematuramente ieri.

Finisce 2-3 al Madrigal con la rimonta incredibile del Barcellona, che continua così a sperare nella vittoria finale del titolo.

SHARE